/ Politica

Politica | 17 maggio 2022, 17:21

Rinnovata la convenzione tra Comune e tribunale per lo svolgimento di lavori di pubblica utilità

Avrà una durata di tre anni e riguarderà un numero massimo di 30 soggetti, incorsi in reati di violazione del Codice della Strada o che possono richiedere la sospensione del processo con "messa alla prova"

Rinnovata la convenzione tra Comune e tribunale per lo svolgimento di lavori di pubblica utilità

Nella seduta odierna la Giunta comunale ha approvato una delibera - proposta dall’assessore al Verde, alla Cura della città e al Decentramento - con cui viene rinnovata la convenzione tra la Città e il Tribunale di Torino per lo svolgimento di lavori di pubblica utilità. Alla convenzione aderiscono le otto Circoscrizioni e la divisione Verde e Parchi - Torino Spazio Pubblico della Città di Torino. 

La convenzione avrà una durata di tre anni e riguarderà un numero massimo di 30 soggetti, incorsi in reati di violazione del Codice della Strada o che possono richiedere la sospensione del processo con "messa alla prova", che verranno impiegati prevalentemente in ambiti di cura del territorio, del patrimonio pubblico e di solidarietà sociale.

Duplice la finalità: da un lato favorire la risocializzazione dei soggetti interessati tramite lo svolgimento di lavori a vantaggio dell’intera collettività, incrementando il senso civico e di rispetto del proprio territorio; dall’altro offrire al Comune e alle Circoscrizioni l’opportunità di avvalersi di prestazioni lavorative di supporto alle proprie attività.

A titolo di esempio, i beneficiari della misura potranno svolgere attività di supporto al personale nella gestione degli spazi anziani circoscrizionali e nell’apertura, sorveglianza, manutenzione e pulizia degli impianti sportivi; semplici attività di archivio e di inserimento dati; semplici attività di carattere manutentivo, di cura e di vigilanza del decoro urbano e degli spazi pubblici; attività di monitoraggio e cura del decoro urbano e degli spazi pubblici.

 

Il lavoro di pubblica utilità consiste nella prestazione di un’attività non retribuita a favore della collettività da svolgere presso lo Stato, gli enti locali o presso enti e organizzazioni di assistenza sociale o volontariato, che si configura come una modalità di riparazione del danno collegata all’esecuzione di sanzioni e misure penali che vengono eseguite nella comunità.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium