/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 14 luglio 2022, 13:41

Napoli: rifondazione o ridimensionamento?

Soltanto qualche mese i titoli dei giornali e di siti Internet era "Il Napoli dice addio al sogno scudetto?" dopo che per tutta la stagione i partenopei avevano battagliato per il tricolore in compagnia delle due milanesi

Napoli: rifondazione o ridimensionamento?

Soltanto qualche mese i titoli dei giornali e di siti Internet era Il Napoli dice addio al sogno scudetto? dopo che per tutta la stagione i Partenopei avevano battagliato per il tricolore in compagnia delle due milanesi. Ora tra i tifosi azzurri serpeggia grande preoccupazione perché non si capisce se il Presidente De Laurentiis voglia fare una rivoluzione o un ridimensionamento degli obiettivi della squadra nonostante i ragazzi di Luciano Spalletti nella prossima stagione che comincerà ad agosto disputerà la Champions League.

La situazione attualmente vede già una lunga lista di uscite anche di peso: l'ex capitano Lorenzo Insigne andato al Toronto, David Ospina svincolato attualmente che a tutti gli effetti è stato il titolare delle ultime stagioni in porta, Ghoulam e Macuit.

Al loro posto per il momento sono arrivati il georgiano Kvaratskhelia di cui si dice un gran bene anche se dovrà dimostrare sul campo di poter occupare la fascia sinistra offensiva senza far rimpiangere il capitano in un campionato difficile come quello italiano.

Dietro di lui a contendere la titolarità della fascia sinistra difensiva a Mario Rui ci sarà l'uruguaiano Mathías Olivera arrivato dal Getafe. Anche lui è una scommessa che non dovrà far rimpiangere lo sfortunato Ghoulam quasi sempre fermo ai box nelle ultime stagioni dopo i tanti infortuni subiti.

Incertissime le situazioni di Koulibaly e Mertens

Il Napoli dunque scommette su due outsider ma ci sono altre situazioni da risolvere e molto importanti. Futuro incerto per Koulibaly: la società si sarebbe spinta ad offrire fino a 6 milioni di euro a stagione con un futuro in società già garantito ma il top player senegalese ha fatto sapere di dover riflettere in merito ed intanto Juventus e Chelsea sono in attesa di capire se ci sono speranze di potersi inserire per un eventuale acquisto.

Incerta è anche la situazione del belga Dries "Ciro" Mertens: il più prolifico cannoniere della storia azzurra il 30 giugno scorso si è svincolato dal Napoli e si lavora ancora ad un rinnovo che però ad oggi ancora non è arrivato e più passano i giorni, più le speranza di una permanenza in azzurro si riducono.

Da monitorare anche la situazione del centrocampista Fabian Ruiz visto che non mancano le sirene dalla Liga Spagnola ed è da trovare quanto prima un secondo portiere dietro Meret che invece è in fase di rinnovo del contratto: attualmente il nome più probabile è quello dell'esperto ex granata Salvatore Sirigu.

Insomma, mentre stiamo scrivendo questo articolo non si comprende ancora se il Napoli sia in fase di rivoluzione o di ridimensionamento per la prossima stagione.. Indubbiamente questa finestra di calciomercato terrà i tifosi azzurri con il fiato sospeso soprattutto per comprendere se i due giocatori più amati dalla piazza, ovvero Mertens e Koulibaly continueranno a giocare all'ombra del Vesuvio o meno.

Un nuovo sponsor "globale"

Per intanto il Napoli però si è accordato per un nuovo sponsor di livello globale: stiamo parlando della Coca Cola, l'azienda di bibite gassate che non ha certo bisogno di presentazioni. Un altro colpo di carattere internazionale dopo che anche Amazon è diventato partner della squadra.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium