/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 25 luglio 2022, 13:17

Dal 5 settembre al via le assunzioni nei nidi e materne di Torino, Salerno: "Prolunghiamo le supplenze"

Oggi confronto coi sindacati, che hanno denunciato di non essere stati informati delle esternalizzazioni di 5 ludoteche. L'assessore: "Ponte per progetto"

asilo nido - foto di archivio

Dal 5 settembre al via le assunzioni nei nidi e materne di Torino

Dal 5 settembre al via le 100 assunzioni nei nidi e materne comunali. Palazzo Civico, negli scorsi mesi, aveva promosso un concorso per rinforzare il settore educativo. Su un organico totale di 1.500 dipendenti, a causa dei pensionamenti degli ultimi anni accompagnati dalla mancanza di turn over, si registra un deficit di circa 200 dipendenti. 

Dal 5 all'8 settembre nuove assunzioni 

Una carenza che verrà parzialmente colmata dal 5 all'8 settembre, quando entreranno in servizio 60 educatori di nido e 40 maestre di materne. Ma in campo occupazionale non è l'unica novità. L'assessore comunale all'Istruzione Carlotta Salerno, come ha spiegato questa mattina in una commissione di confronto con i sindacati, vuole allungare la durata delle assunzioni temporanee nella fascia 0-6. 

Allungare le assunzioni temporanee

Il problema è che spesso le supplenze hanno una durata di pochi mesi, rendendo difficile quindi trovare educatori e maestre disponibili. Il caso più eclatante riguarda ad esempio i contratti per le cooperative esterne che solitamente hanno una durata da settembre al 23 dicembre, per poi riprendere al termine delle festività natalizie dal 10 gennaio. Salerno vuole rendere quindi "le assunzioni temporanee più stabili, coprendo ove possibile tutto l'anno scolastico, in modo da dare ossigeno alle scuole e garantire la continuità didattica".

5 ludoteche esternalizzate

E durante il confronto Cgil, Cisl, Uil e Csa hanno chiesto a Salerno di fare chiarezza sull'esternalizzazione di 5  ludoteche. "Noi l'abbiamo scoperto - hanno spiegato - solo venerdì: non siamo stati informati. Sembra non ci sia un piano chiaro sul futuro di questo settore ed il rischio è che si perda una parte importante di storia". Sino ad oggi erano tre le strutture gestite direttamente dal Comune. Da settembre Palazzo Civico si occuperà direttamente del Paguro di via Oropa 48 e di Serendipity di corso Orbassano 164.

Agorà centro bambini/genitori 

Verrà invece esternalizzata la gestione de L'Aquilone di corso Bramante 75, San Giocondo in via Luini 195, Cirimela in via Tempia, il Drago Volante in corso Cadore e L'Agorà in via Fossano. Quest'ultima della zona ovest, come ha spiegato a margine Salerno, "va in appalto per diventare un centro bambini-genitori: non sarà solo più una ludoteca, ma insegnerà a giocare insieme e creare un percorso di accompagnamento per le neofamiglie". 

E per quanto riguarda le esternalizzazioni Salerno ha spiegato che non saranno definitive, ma "ponte, per costruire un progetto condiviso ad hoc sui servizi complementari".

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium