/ Politica

Politica | 16 marzo 2023, 18:28

Istruzione, 100 milioni da investire in assistenza agli studenti con disabilità, in edilizia e in borse di studio

L'assessore regionale Chiorino: "Continuiamo a sostenere e a promuovere le scuole del nostro territorio incrementando le risorse"

Istruzione, 100 milioni da investire in assistenza agli studenti con disabilità, in edilizia e in borse di studio

"Continuiamo a sostenere e a promuovere le scuole del nostro territorio incrementando le risorse per l'assistenza agli alunni con disabilità fisiche e sensoriali, che consentiranno di migliorare l'attività didattica e ampliare l'offerta formativa". E' quanto dichiara l'Assessore regionale all'Istruzione e Diritto allo Studio Universitario, Elena Chiorino, a margine della seduta. "Inoltre aumentiamo i fondi per favorire il contrasto alla povertà educativa. Restiamo vicini ai Comuni e alle loro necessità con interventi di rilievo per la sicurezza degli studenti e degli edifici scolastici. Nel corso del mio mandato abbiamo continuato non solo ad investire ma a sanare le ferite del passato, andando in controtendenza rispetto alla gestione precedente".

Presentato alla sesta Commissione Consiliare di Palazzo Lascaris il Bilancio di Previsione 23/25 dell’Assessorato Regionale all'Istruzione e Diritto allo Studio Universitario guidato da Chiorino. Ammonta a circa 100 milioni di euro lo stanziamento complessivo per il settore dell'Istruzione e per il Diritto allo Studio Universitario per l’annualità 2023.

PRIORITÀ A BES ED EDILIZIA SCOLASTICA

Per Istruzione ed Edilizia scolastica sono stati stanziati complessivamente quasi 68 milioni di euro. Massima priorità e attenzione per le disabilità che ottengono un incremento di risorse considerevoli per colmare un grande disallineamento ricevuto in eredità dalla precedente amministrazione. La Giunta di centrosinistra aveva ridotto drasticamente queste risorse, portandole da 11 a 5 milioni di euro: l’Assessorato guidato dalla Chiorino, grazie ad un grande lavoro di squadra e con un importante sforzo finanziario, ha incrementato il fondo ristabilendo una degna ripartizione delle risorse, raddoppiando lo stanziamento: da 5 a 10 milioni di euro.

Le risorse statali per l'assistenza agli alunni con disabilità fisiche e sensoriali passano da 7,2 a 7,6 milioni di euro. Allo stanziamento per il funzionamento delle scuole paritarie dell'Infanzia pari a 7,7 milioni di euro, sull'anno 2023 sono stati incrementati 770 mila euro a copertura degli aumenti dei costi energetici, portando le risorse, per l'anno in corso, ad un totale di circa 8,5 milioni di euro.

LINGUA DEI SEGNI

Altro grande risultato, in netta controtendenza con la passata amministrazione, si registra per le misure per la promozione della lingua dei segni, a sostegno degli studenti con disabilità uditiva, per la piena inclusione nella vita scolastica e sociale: grazie all’impegno dell’Assessorato a guida Chiorino si è partiti da 80 mila euro di stanziamento nel 2018, agli attuali 250 mila euro garantiti sia per le annualità 2023 e 2024.
Segno positivo anche per le azioni di contrasto al disagio psicosociale e alla povertà educativa dove si registra un incremento di 400 mila euro per le annualità 2023 e 2024.

500MILA EURO PER AFFITTO CONTAINER IN CASO DI EMERGENZE

Per l’edilizia scolastica, tema estremamente di impatto specialmente per le piccole e medie amministrazioni locali, sono state stanziate risorse aggiuntive a sostegno dei territori in caso di emergenza: saranno messi a disposizione ulteriori 500 mila euro per l’affitto di container o altre strutture di appoggio temporanee dove poter collocare gli studenti e far proseguire l’attività didattica, in situazioni di chiusura straordinaria di edifici scolastici. Questa misura si aggiunge al “fondo di emergenza per l’edilizia scolastica”, istituito dall’Assessorato a guida Chiorino dall’inizio del mandato e naturalmente riconfermato nelle  annualità 23/25.
Grazie alla convenzione con Scr Piemonte, l'assessorato mette a disposizione dei Comuni un ulteriore prezioso servizio di supporto all’edilizia scolastica: a questo proposito arrivano 50 mila euro per il 2024 che garantiscono attività di consulenza al fine di facilitare l’azione delle amministrazioni in tal senso.

42 MILIONI PER LE BORSE DI STUDIO

Ammonta a oltre 42 milioni di euro lo stanziamento previsto per la copertura delle borse di studio a favore di studenti universitari capaci e meritevoli ma privi di mezzi iscritti in Piemonte, che comprende un intervento diretto della Regione di 32,4 milioni di euro,  più l'incremento di 10 milioni di euro fonte di un finanziamento europeo. Rispetto al 2019, in cui i trasferimenti ammontano a circa 29 milioni, la crescita del contributo è esponenziale. Infine è consistente l’apporto finanziario previsto a sostegno del miglioramento dei servizi dedicati agli studenti universitari, tra i quali la residenzialità: verranno destinati circa 400 mila euro per cofinanziare nuove opere edilizie destinate all’ampliamento dell’offerta abitativa nel territorio regionale ed è stato previsto, inoltre, per l’annualità 2025 uno stanziamento di circa 2 milioni di euro per sostenere l’intervento di rifunzionalizzazione della "Residenza Lingotto" di Torino gestita dall’EDISU Piemonte.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium