Dalla padella alla brace | 02 aprile 2023, 09:47

LA RICETTA – Costolette di agnello con cime di rapa ripassate

Idea per il giorno di Pasqua o Pasquetta

LA RICETTA – Costolette di agnello con cime di rapa ripassate

Nel periodo tra Pasqua e Pasquetta molte famiglie si ritrovano intorno alla tavola o in allegre scampagnate per festeggiare e condividere stuzzicanti piatti della tradizione.

Fra i secondi piatti pasquali, che non possono assolutamente mancare, ci sono le costolette d'agnello, un taglio di carne tenero e saporito che si adatta benissimo a vari tipi di cotture.

Veloce da preparare, dove però bisogna stare attenti alla cottura. Le costine d'agnello, infatti, sono piccole e necessitano di tempi brevi per rimanere tenere e succose. Prima di cuocerle qualcuno preferisce marinarle con olio extravergine, aglio ed erbe aromatiche in modo che si insaporiscano ancora di più. Le accompagniamo con un contorno a base di cime di rapa, che con il loro retrogusto amarognolo, richiedono accostamenti di sapori forti e decisi. Sono ottime infatti in abbinamento con le carni molto saporite come quella suina e ovina.

Abbinamento: Aglianico del Vulture DOC "Teodosio" 2020 – Basilisco Rosso. Colore rubino scuro dai profumi fruttati e speziati. Note di ciliegia e di prugna che danno all’assaggio un grande equilibrio e profondità. Temperatura di servizio: 16/18°. Gradazione alcolica: 13.5%.

Costolette di agnello con cime di rapa ripassate

Ingredienti: 12 costolette di agnello, 3 mazzetti di cime di rapa, 2 spicchi di aglio, 6 alici sott’olio, 90 gr di olive taggiasche, farina, vino bianco, rosmarino, EVO, sale e peperoncino q.b.

Preparazione: In una padella aggiungere abbondante olio, del peperoncino, uno spicchio di aglio, le cime di rapa pulite e lavate, poca acqua e sale. Cuocere per 4-5 min a fuoco medio. Mettere da parte a fine cottura.

In una padella aggiungere abbondante olio, un ramoscello di rosmarino, uno spicchio di aglio, le olive taggiasche e le alici sott’olio. Cuocere fino a quando le alici saranno completamente sciolte. Successivamente rimuovere l'aglio e il rosmarino e aggiungere le costolette di agnello infarinate. Proseguire la cottura per 2 min a fuoco medio. Aggiungere il vino bianco, lasciarlo evaporare a fuoco alto e proseguire la cottura per 2 min di nuovo a fuoco medio.

Impiattare adagiando le cime di rapa sul piatto e le costolette di agnello con il loro fondo di cottura.


Realizzato dagli allievi Davide Catanzano e Edoardo Pucci della classe V D in collaborazione con il Docente Santo Corridore

Istituto per l'Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera "Norberto BOBBIO"

Leggi tutte le notizie di DALLA PADELLA ALLA BRACE ›

Istituto di Istruzione Superiore "Norberto BOBBIO"

L’Istituto per l'Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera "Norberto BOBBIO" di Carignano (Torino) nasce nell’anno scolastico 2003-2004. Offre agli studenti la possibilità di intervenire nella valorizzazione, trasformazione e presentazione dei prodotti promuovendo le tradizioni locali, nazionali e internazionali individuando così le nuove tendenze nell’arte culinaria e vinicola. Tra le attività caratterizzanti, la scuola dispone di un ristorante didattico finalizzato alla formazione degli studenti in una situazione lavorativa reale tramite il confronto con una clientela esterna.

Dalla padella alla brace
Lo scopo di questa rubrica è di fornire ai lettori idee semplici, gustose e innovative per preparare piatti che mantengano viva la tradizione pur senza mai perdere di vista lo spreco, piaga per la società e l'ambiente. Direttamente dalle migliori idee e preparazioni firmate dai nostri studenti.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium