/ Attualità

Attualità | 07 agosto 2023, 14:04

Orgoglio torinese anche dietro ai fornelli: nasce "La Piemontese", la nuova cotoletta tutta sabauda

La carne di origine locale sarà abbinata alla toma. Tra i sostenitori l'ex sottosegretario Giachino e i sindaci di Pragelato, Sauze d'Oulx, Ceres e Caselle

Cotolette con formaggio fuso sopra

Debutta la Cotoletta Piemontese, fatta con la carne e il formaggio dei nostri territori

Non solo Milano. Da oggi anche Torino e il Piemonte hanno la loro cotoletta: un piatto tutto sabaudo che, non per nulla, prende il nome di "la Piemontese" e può contare su ingredienti strettamente e rigorosamente locali. A cominciare dalla carne, ma senza dimenticare un formaggio come la toma più classica.

"Il piatto che presentiamo ufficialmente oggi, si chiamerà "la Piemontese - ha dichiarato il principale promotore dell'iniziativa, Bartolomeo Giachino - ovvero un piatto conposto da carne di razza piemontese impanata, a cui viene aggiunta la toma delle nostre valli".

Il prezzo medio previsto è di 13 euro, la proposta sarà presente da oggi in molti locali, come nel ristorante "Pollastrini" di corso Palestro a Torino, ristorante che ha "tenuto a battesimo" questo piatto.


L'iniziativa mostra poi radici diffuse sul territorio visto che è stata appoggiata anche dai sindaci di Pragelato, Sauze d'Oulx, Ceres e dal nuovo sindaco di Caselle.

"La carne proveniente dagli allevamenti delle nostre terre sarà abbinata alla toma, dando valore aggiunto al piatto", ha dichiarato il sindaco di Sauze d'Oulx, Mauro Meneguzzi.

"Apparentemente potrebbe sembrare un'iniziativa banale - ha aggiuntio il primo cittadino di Pragelato, Giorgio Merlo -, ma in realtà significa valorizzare un settore. Questa è un'iniziativa itinerante per tutto il territorio".

"È un rafforzativo dei nostri prodotti", ha sottolineato il sindaco di Ceres, Davide Eboli. "Noi sindaci dobbiamo spronare e pubblicizzare al meglio i nostri prodotti".

"Io sono proprietario di un'azienda agricola e so quanto siano importanti queste iniziative, questa iniziativa serve a valorizzare al meglio i prodotti piemontesi", ha concluso il sindaco di Caselle, Giuseppe Marsaglia.

Marco D'Agostino

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium