ELEZIONI REGIONALI
 / Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 19 aprile 2024, 15:59

Dalle prostitute al circo: la Montmartre di Lautrec in oltre 100 opere al Mastio della Cittadella

Manifesti, illustrazioni e litografie esposte fino al 21 luglio

Dalle prostitute al circo: la Montmartre di Lautrec in oltre 100 opere al Mastio della Cittadella

Henri de Toulouse Lautrec con il suo mondo del circo e di Montmartre è il protagonista della nuova mostra allestita fino al 21 luglio al Mastio della Cittadella. 

L'esposizione, realizzata da Navigare Srl, accogliere oltre 100 opere, tra manifesti, illustrazioni e litografie, provenienti da collezioni private spagnole. 

Cinque le sezioni espositive: I manifesti e le illustrazioni; Le Donne ed Elles; Il circo; I ritratti; L’esperienza multimediale, ripercorre la breve vita e l’attività artistica del giovane aristocratico Henri de Toulouse-Lautrec, riconosciuto come uno degli artisti bohémien più rappresentativi dell’epoca. 

Tra gli 8 manifesti datati 1892-1895, di particolare valore sono quelli realizzati per gli spettacoli di Aristide Bruant, celebrità del locale Le Chat Noir di Montmartre e icona del cabaret francese, e del Divan Japonais, altro locale bohémien in voga in quel periodo. Tra le illustrazioni invece pregevole quella realizzata per la storica rivista satirica Le Rire, in cui sono ritratti personaggi e artisti delle notti parigine.

In mostra anche le 12 stampe della serie Elles, datate 1952, nella seconda sezione, con ritratti di prostitute del quartiere Montmartre con le quali Toulouse-Lautrec condivideva una particolare quotidianità, avendo scelto di abitare nelle maisons closes parigine per diverso tempo.

La mostra dedica al mondo circense la terza sezione con ampio spazio e ben 39 litografie. Si tratta di opere stampate postume grazie all'amico di Lautrec, Maurice Joyant. Per queste opere fu impiegata la tecnica della gomma bicromata, ossia una tecnica di stampa che permette di apprezzare il contorno della linea, incorporando il colore e ottenendo un effetto ottico che simula le tracce dell’opera originale. Con la medesima tecnica, furono realizzate anche le stampe delle 33 litografie presenti nella quarta sezione I ritratti, raffiguranti personaggi maschili e femminili della società borghese, artisti e intellettuali e personaggi della vita notturna.

Il percorso accoglie anche una suggestiva sala ispirata ai camerini dei locali notturni della Belle Époque. 

Per info: www.navigaresrl.com.

 

Chiara Gallo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium