/ Politica

Politica | 08 giugno 2024, 16:00

Defezioni dell'ultimo minuto, a Torino mancano i presidenti nei seggi: due sezioni (su oltre 900) aprono in ritardo

Dal comune: "Ieri sera mancavano 26 presidenti, che si sono ridotti a 12 e poi a 5 in mattinata. Sostituzioni completate poco dopo mezzogiorno"

Defezioni dell'ultimo minuto, a Torino mancano i presidenti nei seggi: due sezioni (su oltre 900) aprono in ritardo

Parte con qualche intoppo l’avvio delle elezioni Europee e Regionali nella città di Torino. A pochi minuti dall’apertura dei seggi vengono segnalate due sezioni chiuse: una è la 320 di via Germonio 12, in circoscrizione 3, l’altra è la 589 di Corso Vercelli, presso la scuola Sabin in Barriera di Milano.

Nel primo caso, a quanto riferiscono fonti del comune, la mancata apertura sarebbe dovuta a un problema dell’ultimo minuto occorso al presidente di seggio su cui si sarebbe già trovato un sostituto. Alla 589 il presidente sarebbe invece in ritardo, ma starebbe raggiungendo in questi minuti la sezione per poter cominciare le votazioni.

In entrambi i casi è stato inviato dal comune personale del servizio elettorale per sveltire le operazioni di apertura dei seggi con vidimazione delle schede.

Si ricorda che in tutta la Città di Torino sono 919 seggi a cui si aggiungono 43 seggi speciali e 5 per il voto per gli studenti fuori sede,

Presidenti last minute

Questa mattina era arrivata la chiamata last minute per lavorare nei seggi torinesi a poche ore dall’avvio delle votazioni. Il messaggio, pubblicato sulla pagina facebook del comune, è anticipato dall’emoticon con tre punti esclamativi rossi, a richiamare l’attenzione sull’avviso dal titolo: “Ricerca sostituti presidenti di seggio”.

Un messaggio comparso nella prima mattinata, poco prima delle ore 9.

“La Città di Torino - si legge nel post pubblicato stamane - sta cercando dei sostituti dei presidenti di seggio rinunciatari dell'ultimo minuto. In caso di adesione, preghiamo pertanto di tenere attivo il cellulare, per il contatto che riveste massima urgenza.”

967 presidenti di seggio

Sempre da Palazzo Civico è arrivato poco prima dell’apertura dei seggi un messaggio che avvisava come le "defezioni dell’ultim’ora per i ruoli dei 967 presidenti e degli scrutatori sono state risolte attingendo alle liste di disponibilità"

"Nella serata di ieri mancavano all’appello 26 presidenti di seggio - spiega in una nota il Comune - che si sono ridotti a 12 e poi a 5 in mattinata. Le sostituzioni si sono completate poco dopo mezzogiorno, garantendo così l’operatività dei seggi.”

Primi dati sull’affluenza alle 23

Alle ore 23 verrà comunicato il primo dato dell’affluenza degli elettori.

Le urne sono aperte oggi, sabato, dalle ore 15 alle ore 23 e domani, domenica, dalle ore 7 alle ore 23.

Quasi 700mila gli elettori torinesi

I cittadini torinesi aventi diritto al voto per le elezioni europee sono 667.150, di questi 350.798 sono femmine e 316.352 maschi. Per le elezioni regionali il corpo elettorale è formato da 688.711 torinesi, suddiviso fra 360.195 femmine e 328.516 maschi.

Chi avesse smarrito la tessera elettorale può recarsi in una delle sedi che rimarranno aperte in via straordinaria per il rilascio dei duplicati.

L’ufficio elettorale di corso Valdocco e l’anagrafe centrale di via Giulio 22 saranno aperti oggi fino alle 23 e domani dalle 7 alle 23. Le sedi anagrafiche decentrate della Circoscrizione 2 in via Guido Reni 96/1; Circoscrizione 3, corso Racconigi 94; Circoscrizione 5, via Stradella 192, Circoscrizione 8, via Campana 30 saranno invece aperte oggi fino alle 20.30 e domani dalle 8.30 alle 20.30.

Variazione sezioni

L’inagibilità di alcuni plessi scolastici è la ragione dello spostamento di 34 sezioni elettorali. I cittadini interessati hanno ricevuto comunicazione delle nuove sezioni in cui potranno esercitare il voto, insieme al tagliando per aggiornare la propria tessera elettorale. In corrispondenza dei seggi non utilizzabili sarà affissa apposita cartellonistica che informerà dello spostamento.

Accedendo alla Sezione ToSeggio della pagina Servizio Elettorale del sito della Città di Torino (http://www.comune.torino.it/elezioni/toseggio.shtml) e inserendo via e numero civico di residenza è possibile conoscere il numero e l’ubicazione della sezione dove poter esercitare il proprio diritto di voto.

Come si Vota

Per votare sono necessari un documento di riconoscimento personale (qualsiasi documento di identificazione munito di fotografia rilasciato dalla Pubblica Amministrazione; patente di guida; ricevuta carta identità elettronica) e la tessera elettorale personale a carattere permanente. L’identificazione dell’elettore è possibile anche nel caso di carte di identità e altri documenti di riconoscimento rilasciati dalla pubblica amministrazione scaduti, purché siano sotto ogni altro aspetto regolari e assicurino l'identificazione dell’elettore. In mancanza di un idoneo documento, l’identificazione può avvenire per attestazione di uno dei componenti del seggio che conosca personalmente l’elettore.

All’elettore verranno consegnate due schede, una per le elezioni europee (di colore grigio) e una per le elezioni regionali (di colore verde).

La nota del Comune: "Tutti seggi regolarmente aperti"

Alle ore 15, orario di apertura delle urne, due seggi elettorali, pur regolarmente costituiti in mattinata, sono stati costretti a rimandare l’apertura.

Si tratta del seggio 320, situato nella scuola secondaria di I grado Massimo Mila di via Germonio 12, nella Circoscrizione 3, dove il presidente nominato, a causa di un problema improvviso occorso al momento dell’apertura, ha dovuto essere sostituito.

Al seggio 589, nella scuola Alberto Sabin di corso Vercelli 157, nella Circoscrizione 6, il presidente, che era stato nominato in tarda mattinata, ha invece subìto un ritardo mentre si recava al seggio.

In entrambi i casi i Servizi Civici della Città hanno inviato personale a supporto per velocizzare le operazioni di apertura.

Al momento entrambi i seggi risultano aperti regolarmente.

 

Daniele Caponnetto

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium