/ Politica

Politica | 18 giugno 2024, 19:31

Arriva in Comune a Pinerolo la variante per trasformare l’area delle Cartiere Cassina

La proposta ingloba la vecchia e la nuova fabbrica e piazza Frairia

La Cartiera Cassina al civico 7 di piazza Frairia

La Cartiera Cassina al civico 7 di piazza Frairia

La maggioranza aveva annunciato di voler risolvere la questione delle Cartiere Cassina nel Piano regolatore in fase di approvazione. Ma in Comune a Pinerolo è arrivata la proposta di una variante, che prefigura il recupero complessivo della zona, inclusa piazza Frairia.

Protocollata il 7 giugno e depositata dagli architetti Silvia Sgarbossa e Christian Mastrogiovanni (consigliere di maggioranza di Pinerolo Coraggiosa), è stata illustrata ieri in commissione Urbanistica.

La proposta prevede di tutelare una parte di edifici storici vincolati e la casa padronale, oltre al Parco, mentre divide in 4 sub aree le superfici restanti. Due, rispettivamente di superficie catastale di 1.825 e di 1.363 metri quadri, che riguardano la zona della vecchia fabbrica, la terza, che è sostanzialmente piazza Frairia e la cappella di San Michele, che si trova ai margini, e la quarta che è la fabbrica nuova, al civico 7.

L’obiettivo, illustrato dall’architetto Sgarbossa è recuperare l’area nel rispetto dell’esistente, ma rivedendo anche l’assetto della piazza, in accordo con il Comune. La superficie edificabile presente nella sub area 3 e parte di quella presente nelle prime due verrebbe spostata sulla 4, concentrando quindi l’edificazione di case e commercio di vicinato su un’area che è complessivamente di 11.940 metri quadri.

Marco Bertello

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium