/ Eventi

Eventi | 04 luglio 2024, 07:36

A Torino, arrivano le sentinelle del Po: diffondere consapevolezza tra sport, natura e benessere

Con il progetto “Sentinella CO.S.MO”, la storica società canottieri trasmetterà competenze a studenti delle scuole secondarie di secondo grado e universitari, persone appartenenti alla rete dei partner e pubblico generico attraverso un percorso multidisciplinare

A Torino, arrivano le sentinelle del Po: diffondere consapevolezza tra sport, natura e benessere

Diffondere consapevolezza sulla correlazione tra sportnatura e benessere: è questo l'obiettivo di Sentinella CO.S.MO (Cooperazione, Sport e Attività Motoria), progetto promosso dalla Società Canottieri Armida di Torino in collaborazione con la Cooperativa EsserciIMAS International Mixed Ability Sports e il Centro di Formazione Subacquea Freedivers.

Sentinella CO.S.MO trasmetterà competenze a studenti delle scuole secondarie di secondo grado e universitaripersone appartenenti alla rete dei partner e pubblico generico attraverso un percorso multidisciplinare descritto da quattro parole chiave: “Aromatico”, ovvero basato su una sana e consapevole alimentazione, “Fluviale”, ovvero volto all'esplorazione “remiera” del fiume, “Acquatico”, ovvero in grado di divulgare responsabilità e consapevolezza verso quel tipo di ambiente, e “Relazionale”, ovvero mirato a garantire strumenti concettuali e pratici a facilitatori efficaci nelle rispettive comunità locali. Le motivazioni che hanno portato alla realizzazione del progetto sono da ricercare nella volontà di migliorare li benessere psicofisico attraverso lo sportdi aumentare l'attività fisica moderata e di migliorare la conoscenza della biodiversità.

Al termine del percorso, nasceranno delle vere e proprie “sentinelle” in grado di promuovere tre obiettivi dell'Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibilesalute e benessere (obiettivo 3, attraverso lo sport), lotta contro il cambiamento climatico (obiettivo 13, attraverso l'informazione e la consapevolezza sulle fonti rinnovabili e sul riciclo delle risorse) e la vita sulla terra (obiettivo 15, attraverso il contatto con la natura): “La sentinella CO.S.MO. - osservano i promotori del progetto - è un giovane individuo che osserva il mondo personale e circostante con rinnovata consapevolezza e si rivolge all’esterno con attenzione alle relazioni e all’alimentazione, all’ambiente naturale fluviale e collinare torinese, con la consapevolezza dell’azione trasformante del benessere nello svolgere attività motoria o sportiva a contatto con la natura in un contesto di cooperazione, attenzione all’altro e di supporto. Come a guardia di qualcuno o di qualche cosa (cit. Treccani, sentinella), se stesso e/o l’ambiente naturale circostante, la sentinella CO.S.MO osserva l’azione e l’ordine, l’armonia e la bellezza che strutturano l’azione di competenze”.

Il progetto, inoltre, riconosce e valorizza il ruolo dello sport nella promozione attiva dei diritti umani e della libertà finalizzata al raggiungimento del proprio benessere psicofisico. La cooperazione, a tal proposito, ne costituisce un valore fondante con l'obiettivo di costruire una rete sociale: “Lo sport – proseguono - può divenire veicolo per la progettazione etica, la diffusione di buone pratiche educative ed inclusive, l'elaborazione di strumenti di lavoro trasferibili in diverse realtà e la bonifica del contesto relazionale, costruendo al tempo stesso dinamiche di mediazione e modelli positivi per gruppi di pari (comunità sportive). Lo sport può divenire un veicolo di valori etici (rispetto, lavoro di squadra, solidarietà, passione), che azionano la dignità umana a livello individuale e trasformano il mondo”. La modalità scelta è quella “mixed ability”, che garantisce la partecipazione di tutti in condizioni di pari opportunità.

Per raggiungere i suoi scopi, Sentinella CO.S.MO. metterà in campo tre tipologie di azioni in collaborazione con i partner.

  • Attività di informazione e divulgazione: cicli di incontri su biodiversità, materie prime, minacce naturali e antropiche e responsabilità individuale verso l'ambiente (stile di vita quotidiano, risparmio energetico, soluzioni di vita, soluzioni in vacanza e progettazione “equality based”, relazioni ecologiche);
  • Attività sportive all'aperto rivolte a studenti e alla rete dei partner in cui persone con fragilità e non operano in un contesto di collaborazione, inclusione e supporto: avviamento al canottaggio a cura della Società Canottieri Armida e laboratori di coaching mixed ability con il CRon Chivasso Rugby Onlus;
  • Passeggiate aromatiche ed ecologiche aperte a tutta la cittadinanza e laboratori di degustazione aromatica grazie a Cooperativa Esserci e Centro di Formazione Subacquea Freedivers.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium