/ Settimo

Spazio Annunci della tua città

Luminoso, ampio e panoramico, 3° p ascensore, di soggiorno e cucinino, camera matrimoniale, bagno nuovo con doccia....

Frazione Diano Serreta, a soli 3,5 km dalle spiagge in splendida posizione con vista mare, vendesi casa...

Fronte mare e spiaggia con meravigliosa vista sul massiccio dell’ Esterel, Luglio e Agosto affitto settimanalmente...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Che tempo fa

Cerca nel web

Settimo | venerdì 29 settembre 2017, 19:36

E' iniziata la demolizione della Standa di Settimo

Al suo posto sorgeranno tre grattacieli, un investimento da 30 milioni di euro

Sono iniziati i lavori di demolizione dell'ex Iperstanda di Settimo, in via Torino.  lascerà il posto all'imponente intervento denominato “Ristrutturazione urbanistica Area QT6/3, tra le vie Italia, Garibaldi e Giannone”, più conosciuto come le “Tre Torri”. E di “torri” parliamo, tre edifici residenziali di 15, 13 e 11 piani, con una galleria commerciale, parcheggi interrati e una piazza pubblica. Il progetto e la realizzazione sono tutti settimesi. Le avveniristiche forme, con giardini pensili e strutture all'avanguardia sono state disegnate dall'adstudio di Settimo Torinese, con sede in via Torino 47, nato nel gennaio 2007 su iniziativa dei giovani architetti Angelo Delli Gatti e Maurizio Gontier, di cui fanno parte anche gli architetti, Francesca Cesarato, Massimiliano Salzotto e Matteo Benigna, e i geometri Matteo Dragone e Diego La Mattina. L'investimento complessivo si aggira intorno ai 30 milioni di euro, fa capo al gruppo Lo Smeraldo srl, società di costruzioni locale.

Ed è settimese anche la ditta che si è da pochi giorni assicurata l'appalto per il primo lotto, che prevede la demolizione, i consolidamenti e la realizzazione del primo lotto. E' il Gruppo Piotto, con sede in via Regio Parco 114.

Terminata la demolizione si procederà con le palificazioni per iniziare, intorno a gennaio del prossimo anno, a realizzare le fondamenta e il primo lotto, quello che concerne la Torre a 15 piani, adiacente la biblioteca, la conclusione dei lavori del primo lotto d'intervento è prevista entro la fine 2019. Sul  secondo lotto di costruzione la previsione attuale di fine lavori è per fine 2021.

Flavio Giuliano

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore