/ Attualità

Attualità | 24 gennaio 2019, 11:41

Confartigianato denuncia lo stalking telefonico per la vendita di energia

"In un libero mercato è legittimo contattare i clienti per proporre i propri servizi, ma la pratica è scorretta se chi chiama è a conoscenza di informazioni riservate"

Confartigianato denuncia lo stalking telefonico per la vendita di energia

Confartigianato ha denunciato all’autorità antitrust, al Garante della privacy e all’autorità di regolazione dell’Energia la tempesta incessante di telefonate di imprese associate da parte di sedicenti operatori per conto di società di vendita di energia elettrica e del gas.

Secondo quanto sostenuto da Confartigianato in un libero mercato è legittimo contattare i clienti per proporre i propri servizi, ma la pratica è scorretta se chi chiama è a conoscenza di informazioni riservate come il precedente fornitore, i dati della fornitura o dati bancari.

Alcuni di questi operatori si sono anche spacciati per fornitori di Confartigianato e di CEnPI.

 

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium