/ Il Punto di Beppe Gandolfo

Che tempo fa

Cerca nel web

Il Punto di Beppe Gandolfo | 22 aprile 2019, 07:00

Oggi è la festa dell'invecchiamento attivo

In Piemonte sono 1 milione e 146 mila le persone con più di 65 anni.

Oggi è la festa dell'invecchiamento attivo

In questi giorni sono stato nella frazione Ricca di Diano d’ Alba per realizzare un servizio su Erminia Bianchini che il 23 aprile compie 111 anni. Una fra le donne più longeve del mondo. Brillante, pimpante, soltanto un po’ sorda. 

Ma oggi è' anche il compleanno del Premio Nobel per la medicina Rita Levi Montalcini. Nata a Torino il 22 aprile del 1909: se fosse ancora viva, oggicompirebbe 110 anni. Proprio per ricordare il compleanno di questa grandissima donna, la Regione Piemonte ha deciso di istituire una giornata di festa - ogni anno - dedicata all’ invecchiamento attivo, per promuovere la partecipazione delle persone di età più avanzata alla vita sociale e culturale, valorizzandone esperienze e capacità. 

In Piemonte sono 1 milione e 146 mila le persone con più di 65 anni. Anziani attivi ai quali guardare come una risorsa per la società e non come un ‘costo’, favorendone l’integrazione nella comunità in cui vivono. Invecchiare bene si può: non è solo un problema di prevenzione sanitaria, ma di qualità della vita e di partecipazione sociale. Non possiamo permettere di disperdere il loro contributo sociale, culturale e anche professionale.

In una regione che invecchia sempre più, occorre garantire agli anziani una vita dignitosa, ma saper sfruttare anche le loro indubbie qualità ed energie. 

E’ inutile che vadano a guardare i lavori nei cantieri, anche perché di cantieri aperti ce n’ è sempre meno. La nuova legge regionale finanzia le iniziative territoriali. Enti locali, Asl, strutture residenziali, istituzioni scolastiche e universitarie, organismi di formazione, associazioni di tutela e di rappresentanza degli anziani potranno promuovere e sostenere l'auto-organizzazione, il volontariato, la cittadinanza attiva e lo sviluppo sostenibile di reti sociali.

Per tante famiglie i nonni sono l’ autentica ancora di salvataggio, ma che ricchezza poterli valorizzare anche nella società. Università della Terza Età, nonni-vigili, accompagnamento di disabili e invalidi per esami clinici, Protezione Civile… sono infiniti i campi di volontariato per questi anziani attivi.

Oltretutto GRATIS. Parola quasi sconosciuta di questi tempi.

Beppe Gandolfo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium