/ Cronaca

Cronaca | 01 dicembre 2019, 12:32

Bomba di via Nizza, Appendino: "Le operazioni procedono, un po' di ritardo perché sono state trovate ancora alcune persone in zona Rossa"

La sindaca ha condiviso una diretta Facebook dalla Centrale Operativa della Protezione Civile. Unia: "Già disinnescata la spoletta posteriore. Ora si lavora a quella anteriore con getti d'acqua ghiacciata"

Bomba di via Nizza, Appendino: "Le operazioni procedono, un po' di ritardo perché sono state trovate ancora alcune persone in zona Rossa"

"Stiamo seguendo le operazioni, che stanno proseguendo in modo corretto. Solo un piccolo ritardo perché sono state rilevate alcune persone ancora nella zona rossa. Il nostro grazie va a tutti coloro, dalle forze dell'ordine fino ai volontari, che si stanno adoperando per limitare i disagi alle persone". Così Chiara Appendino, sindaca di Torino, nella giornata "clou" per la città che assiste col fiato sospeso alla messa in sicurezza del residuato bellico della Seconda Guerra Mondiale ritrovato in via Nizza, all'angolo con via Valperga.

Lo ha detto durante la diretta Facebook che ha condiviso dalla Centrale Operativa della Protezione Civile, in compagnia anche dell'assessore alla Protezione Civile Alberto Unia. Un'operazione che sta impegnando molte persone, sia nelle giornate precedenti, che in queste ore di attività.

"Questa bomba è da circa 225 chili, con due spolette, una anteriore e una posteriore - ha aggiunto Unia -: quella posteriore è già stata disinnescata. Manca la parte anteriore, che sarà tagliata oltre la spoletta da un getto d'acqua ghiacciata a pressione altissima. In circa un'ora, sono arrivati a circa un quarto della bomba. Le operazioni stanno procedendo in questa maniera".

"Ci vuole ancora un po' di pazienza - ha concluso Appendino - e quando tutto sarà finito forniremo aggiornamenti sia a chi si trova nella zona Gialla e ha deciso di rimanere in casa, sia a chi ha abbandonato la zona Rossa".

Massimiliano Sciullo

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium