/ Politica

Politica | 03 dicembre 2019, 17:06

Diritto allo Studio: 3 milioni in più per coprire il 100% di borse universitarie. Grimaldi (LUV): "Oggi possiamo gioire dai banchi dell’opposizione"

“Tutte le ricerche ci dicono che il numero di studenti universitari in Piemonte è costantemente in crescita”

Diritto allo Studio: 3 milioni in più per coprire il 100% di borse universitarie. Grimaldi (LUV): "Oggi possiamo gioire dai banchi dell’opposizione"

“Con il nostro lavoro ‘pignolo’ e con la mobilitazione degli studenti abbiamo portato a casa una vittoria bellissima: 3 milioni in più sulle borse di studio per il 2019; il 100% degli idonei continueranno a vedere rispettato il loro diritto. Non era scontato, dopo il tentativo di ridurre del 50% le assegnazioni a Edisu (da 26,4 a 13,2 milioni) e, successivamente, di tagliare di quasi 10 milioni la voce ‘Istruzione universitaria’”. 

Così il Capogruppo di Liberi Uguali Verdi Marco Grimaldi commenta il parere favorevole della Giunta e l’approvazione in aula dell’emendamento n. 39, a sua prima firma, che aggiunge 3 milioni di euro ai 26,4, già riconfermati durante le accese discussioni in Commissione, per le borse di studio al Bilancio di assestamento di quest’anno.

A fine ottobre Grimaldi si era accorto che, con una delibera di Giunta, l’Assessore Tronzano aveva dimezzato l’assegnazione di fondi all’Edisu. Fatto scoppiare il caso in aula, la Giunta aveva riconfermato l’assegnazione. Successivamente il bilancio è arrivato in Commissione. È lì che Grimaldi si è accorto di una nuova “sorpresa”: in una delle tabelle del bilancio di assestamento, accanto alla voce “Istruzione universitaria” (la missione contenente le risorse da destinarsi a Edisu) appariva un pesante taglio, di 9,9 milioni di euro di finanziamento. In sede di I Commissione la Giunta ha allora presentato un emendamento, riconoscendo l’errore contenuto nella tabella. Oggi, finalmente, non solo ogni ipotesi di taglio è stata sventata, ma si è accolta anche la richiesta di un ulteriore stanziamento per coprire l’aumento degli idonei.

“Tutte le ricerche ci dicono che il numero di studenti universitari in Piemonte è costantemente in crescita” – prosegue Grimaldi. “Nel 2018/19 sono stati l’1,4% in più rispetto al 2017/18. Allo stesso modo sono aumentate le richieste di borsa e di conseguenza gli idonei. Per questo, insieme all’Edisu, abbiamo sottolineato dall’inizio che le risorse non bastavano, perché il numero di idonei probabilmente avrebbe superato le 14mila unità. Abbiamo indagato, studiato, scoperto, condiviso, denunciato, protestato, emendato e infine vinto. Oggi possiamo gioire anche dai banchi dell’opposizione”.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium