/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 16 marzo 2020, 16:24

Il sipario si apre virtualmente e i libri si sfogliano a parole: dallo Stabile al Circolo dei lettori, la cultura viaggia in streaming

Tante le iniziative promosse da Teatro Stabile di Torino, TPE e Fondazione Circolo dei lettori per portare spettacoli e letteratura nelle case durante il Coronavirus

Il sipario si apre virtualmente e i libri si sfogliano a parole: dallo Stabile al Circolo dei lettori, la cultura viaggia in streaming

Proseguono senza sosta le iniziative digitali del panorama culturale per l’emergenza Coronavirus. 

A partire da oggi, sul sito del Teatro Stabile di Torino, all’indirizzo https://www.teatrostabiletorino.it/stranointerludio, e sulla pagina Facebook ufficiale  (con l’hashtag #stranointerludio), sono disponibili alcune clip di pochi minuti che raccolgono brani, commenti, poesie e riflessioni dei protagonisti della scena italiana. Alle testimonianze degli artisti si aggiungono anche quiz sulla storia del teatro e delle grandi produzione nostrane, per permettere a tutti di mettersi alla prova come spettatori e riscoprire il patrimonio digitale del Centro Studi torinese. A introdurre l’iniziativa, il direttore dello Stabile Filippo Fonsatti, mentre il direttore artistico Valerio Binasco dedica un video all'allestimento di “Uno sguardo dal ponte”, di Arthur Miller.

TPE – Teatro Piemonte Europa offre in omaggio ai propri abbonati la possibilità di scaricare e ascoltare i podcast di tre radiodrammi realizzati e diretti da Valter Malosti per Rai Radio3: Le amare lacrime di Petra von Kant di Rainer Werner Fassbinder, La governante di Vitaliano Brancati e M. Butterfly di David Henry Hwang. Si tratta, come spiega TPE in una nota, di tre adattamenti radiofonici “di altrettante pièces contemporanee a loro modo scandalose per come all’apparire hanno affrontato temi che ancora oggi dominano, in modo controverso, il dibattito etico e politico della nostra società”. L’appuntamento è tutti i martedì, a partire da domani, per tre settimane (17, 24 e 31 marzo).

La Fondazione Circolo dei lettori continua a rimanere accanto alla propria comunità regalando occasioni di approfondimento intorno ai libri e alle storie. Tra le tante iniziative digitali, “Gli Indispensabili – Beni primari culturali”, su Facebook e Instragram: un format di video in cui scrittori e scrittrici consigliano la propria lista di “preziosi”, tra classici, romanzi imperdibili, dischi, film e serie tv, da recuperare per fare scorta di cultura in questi giorni di isolamento, da Tucidide a Curzio Mapalaparte.

Sta poi per partire sui social del Circolo dei lettori il “Dizionario dei tempi incerti”, una collezione di parole scelte da filosofi, filologi, storici, antropologi e scrittori, tra quelle che riempiono pagine di giornali, miriadi di chat e trasmissioni televisive, bisbigliate o urlate in questi tempi incerti. Tutti i giorni, la pagina Facebook del Circolo di Novara propone le “Chicche letterarie”: libri dimenticati da riscoprire o classici che magari non si è avuto tempo di leggere. Da Il potere dei sogni di Luis Sepúlveda a Il grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald, e molti altri. Analogamente, non mancano i consigli musicali sulla pagina del Circolo della musica di Rivoli (https://www.facebook.com/ilcircolodellamusica/): una colonna sonora per ogni momento della giornata, per arricchire le proprie playlist o per crearne di nuove.

Manuela Marascio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium