/ Eventi

Eventi | 10 giugno 2017, 09:30

Chi dorme non va in Africa: in piazza d'Armi si corre in pigiama per beneficenza (FOTO e VIDEO)

Pigiama Running for Africa è arrivata al suo quarto anno. Grande affluenza di partecipanti per la corsa non competitiva dell'associazione Amici di Lumuma: il ricavato vola in Tanzania

Chi dorme non va in Africa: in piazza d'Armi si corre in pigiama per beneficenza (FOTO e VIDEO)

 

Una corsa in pigiama per dare una svegliata a chi ancora dorme sonni tranquilli nonostante le emergenze africane. Un evento non competitivo che unisce grandi e piccoli nella solidarietà, senza fatica né stress. Le divise ufficiali? Camicia da notte, bermuda, baby-doll, sottovesti e tute: gli indumenti comodi per eccellenza, in cui ciascuno può sentirsi se stesso, in modo semplice e spontaneo.

Quarto anno consecutivo per Pigiama Running for Africa, organizzata dall'associazione Amici di Lumuma. Il luogo scelto per la nuova edizione, Piazza d'Armi, ogni giorno si riempie di corridori in perfetto assetto sportivo, mentre ieri ha visto l'invasione di famiglie, coppie e gruppi di amici vestiti di tutto punto per infilarsi nel letto.

6 km di corsa, o 2 km di camminata, lungo il perimetro del parco. Oltre 1000 partecipanti radunatisi di fronte allo Stadio Olimpico a partire dalle 18, per le ultime iscrizioni, la distribuzione del kit e l'intrattenimenti curato dalla BBB Band. Poi, la partenza alle 20, tra risate, colori sgargianti e strani abbinamenti di indumenti femminili su corpi maschili. Qualcuno si è anche portato il cuscino o il peluche con cui è solito dormire la notte.

Ma, divertimento a parte, lo scopo della manifestazione va a toccare uno dei problemi maggiormente sentiti in Africa: la mancanza di un adeguato controllo sanitario. Per questo, l'associazione devolverà il ricavato della corsa all'acquisto di un macchinario per l'emocromo, da destinare al laboratorio analisi del centro sanitario di Lumuma, in Tanzania. “Tutto è nato dalle chiacchiere di due runner di fronte a una birra”, spiega il presidente Angelo D'Auria. “L'idea era di proporre una corsa di beneficienza da fare di sera, tranquilli. Per questo abbiamo scelto il pigiama”.

L'associazione si è costituita in seguito a un viaggio in Tanzania nel 2002. I progetti portati avanti nel corso di tutti questi anni puntano al miglioramento della qualità della vita in Africa, con un'attenzione particolare all'educazione, la salute e l'attività agricola. E Pigiama Running for Africa, riscuotendo ogni anno un così grande successo, si riconferma la modalità vincente di approccio alle tematiche solidali spesso avvertite con troppo distacco.

Al termine della corsa, durante il picnic urbano ed ecosostenibile organizzato dalla Locanda Leggera, sono stati premiati i migliori pigiami. E, infine, una buonanotte collettiva, e tutti a nanna.

 

 

Manuela Marascio

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium