/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 21 giugno 2017, 09:14

Rivelate le tracce per la prima prova della maturità 2017: Giorgio Caproni, ma anche idillio e minaccia della natura

Il poeta, traduttore e critico per l'analisi del testo, ma i ragazzi possono anche confrontarsi con un tema storico, un articolo di giornale o un tema generale

Rivelate le tracce per la prima prova della maturità 2017: Giorgio Caproni, ma anche idillio e minaccia della natura

Il sipario sulla maturità 2017 si è alzato anche per gli studenti di Torino e provincia. Pochi minuti fa sono state infatti rivelate le tracce per la prima prova scritta. Gli esperti del ministero hanno scelto il poeta, critico letterario e traduttore Giorgio Caproni per l'analisi del testo, ma hanno proposto anche disastri e ricostruzione e idillio e minaccia nei confronti della natura. 

Nel Torinese sono quasi 17mila (16950 per la precisione) i ragazzi che affrontano l'esame, contro i 16mila dell'anno scorso. Calano invece i cosiddetti "privatisti", che da 569 del 2016 scendono a 490. In ogni singola sede d’esame il plico ‘digitale’ arriverà domattina via mail con una ‘Pec’ direttamente dal Ministero e in tutte le scuole ci sarà il tecnico della commissione web ad aprire il plico con l’apposita chiave d’accesso

r.g.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium