/ Attualità

Attualità | 31 ottobre 2017, 12:46

Finiti i lavori all'ospedale Agnelli di Pinerolo

Saitta: "Impegni mantenuti. Ora c'è una struttura efficiente, punto di riferimento per il territorio"

Finiti i lavori all'ospedale Agnelli di Pinerolo

Impegni mantenuti e fiducia reciproca: sono queste le parole chiave risuonate a Pinerolo durante la conclusione del lungo cantiere che per otto anni ha visto l'ospedale Agnelli al centro di una lunga e complessa riorganizzazione costata poco meno di 30 milioni di euro.

Con i reparti di Cardiologia e Rieducazione funzionale l’Ospedale Agnelli di Pinerolo completa una lunga serie di lavori di ristrutturazione e si ripropone come struttura di riferimento per tutta la zona. Ora gli operatori ed ai pazienti possono contare su una struttura efficiente e a norma vero punto di riferimentoUn grazie a tutti coloro che hanno lavorato in questi anni all’ammodernamento della struttura, in particolare al direttore generale dell’Asl TO3 Boraso, che ha impresso la necessaria accelerazione per chiudere i lavori”. Così l’assessore regionale alla Sanità, Antonio Saitta, intervenuto oggi alla presentazione dei nuovi reparti.

Il  reparto di Cardiologia  e l’Unità intensiva cardiologia (UTIC)  sono al 2° piano della parte storica del presidio. La nuova collocazione rappresenta un enorme ampliamento di spazi rispetto alla situazione precedente: infatti si passa dai 350 mq. nei quali finora lavorava la Cardiologia agli attuali 800 mq.  articolati  su  6 camere di degenza per i 12 posti letto oltre al salone attrezzato per le terapie  intensive UTIC. Il tutto ovviamente dotato dell’impiantistica necessaria ad iniziare dal condizionamento, cablaggio e fonia dati ovunque  per un costo di ristrutturazione  per la sola parte edilizia di 1.5 milioni di euro.

Nel nuovo reparto, diretto dal dottor Riccardo Riccardi, sarà possibile offrire ai pazienti una moderna sistemazione, con stanze a due letti con bagno e un soggiorno per i pazienti ed i visitatori, con il monitoraggio dei principali parametri vitali non soltanto nei 6 letti di Unità Coronarica ma anche nei  letti di degenza sub-intensiva: da oggi, infatti, sono tutti dotati della possibilità di monitorizzazione ecografica in telemetria. Dall’estate 2016  la cardiologia di Pinerolo è diventata il centro di riferimento aritmologico dell’ASLTO3 ed è ricominciata l’attività di Elettrofisiologia cardiaca con l’esecuzione di quasi 100 procedure diagnostiche o terapeutiche di ablazione transcatetere.

Il reparto di Recupero e Rieducazione funzionale è situato al 1° piano della parte storica del presidio, collocazione che rappresenta un notevole miglioramento rispetto ad un servizio  finora articolato su più sedi; dispone  d’ora in poi  in poi di ben 900 mq. articolati  su  9 camere di degenza per i 17 posti letto (8 camere a due letti ed una ad un letto), 2  ampie palestre da 40 mq ognuna  e di tutti i servizi ed impianti connessi  condizionamento, cablaggio e fonia dati ovunque, per un costo di ristrutturazione  per la sola parte edilizia di 1.2 milioni di euro.

L’attività di Recupero e riabilitazione funzionale ospedaliera attualmente diretta dal dottorRodolfo Odoni,  venne istituita nell’Azienda sanitaria come reparto di degenza nel  1998; ha operato inizialmente nella struttura RSA di Bibiana e successivamente nei Presìdi di  Torre Pellice e di Pomaretto.

Il nuovo reparto, inserito nel contesto dell’ospedale, offre vantaggi nella cura, nel monitoraggio e nella riabilitazione intensiva dei pazienti, potendo contare su consulenze specialistiche ed accertamenti di diagnostica strumentale e di laboratorio praticamente in tempo reale all’interno dell’Ospedale,  rafforzando le sinergie nella cura dei pazienti ad alta complessità mediante percorsi diagnostici terapeutici riabilitativi .

L’assessore Saitta ha annunciato che entro la fine dell'anno la Regione investirà nuove risorse per avviare a Pomaretto, nella struttura sanitaria, un importante progetto per un hospice. Nel corso dell’inaugurazione dei nuovi reparti la Direzione generale ha annunciato che sta per partire la gara d’appalto per la nuova Radiologia, altro servizio fondamentale per completare l’offerta dell’ospedale Agnelli di Pinerolo.

c.s.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium