/ torinoggi.it

torinoggi.it | 15 gennaio 2019, 16:10

Prenderà il via il 22 gennaio a Bardonecchia “Cuore delle Alpi”, il piano integrato territoriale per lo sviluppo dei paesi di montagna

Obiettivo del Piano è rendere il vasto territorio di montagna una destinazione intelligente, accessibile e attrattiva anche per nuovi residenti, attività produttive e turisti e garantendo un’elevata qualità della vita per chi vive le Alte Valli

Prenderà il via il 22 gennaio a Bardonecchia “Cuore delle Alpi”,  il piano integrato territoriale per lo sviluppo dei paesi di montagna

Prenderà il via martedì 22 gennaio alle 10.30 al Palazzo delle Feste di Bardonecchia “Cuore delle valli” il piano integrato territoriale (Pitem) finanziato nell’ambito dei progetti Interreg Alcotra 2014\2020.

Obiettivo del Piano è rendere il vasto territorio di montagna una destinazione intelligente, accessibile e attrattiva anche per nuovi residenti, attività produttive e turisti e garantendo un’elevata qualità della vita per chi vive le Alte Valli, riducendo il rischio che si trasformino in un luogo di passaggio. Quattro i temi su cui si fonda: innovazione imprenditoriale dedicata al turismo di montagna, resilienza intesa come prevenzione dei rischi naturali, mobilità sostenibile, inclusione sociale.

Il piano ha un finanziamento FEsr di oltre 7 milioni di euro e vede la partecipazione per il versante francese di Syndacat Pays de Maurienne che avrà il ruolo di capofila del progetto, la Communauté de Communes du Briançonnais, la Communauté de Communes du Pays des Ecrins, la Communauté de Communes Porte de Maurienne, la Communauté des Communes Maurienne  Galibier. Il territorio metropolitano direttamente coinvolto è quello geograficamente compreso nelle Unioni Montani Comuni Olimpici Via Lattea; Alta Valle di Susa; Val di Susa; Val Sangone; Pinerolese; Valli Chisone e Germanasca.

Porteranno i saluti Francesco Avato, sindaco di Bardonecchia; le consigliere della Città metropolitana di Torino Silvia Cossu, delegata ai rapporti con il territorio e Anna Merlin, delegata ai progetti europei; Jean-Claude Raffin, sindaco di Modane e presidente della Conferenza Alte Valli, Maurizio Beria D'Argentine, sindaco di Sauze di Cesana e vice presidente della Conferenza Alte Valli, Guy Hermitte, vice presidente della Comunità di Comuni del Briançonnais e della Conferenza Alte Valli.

La mattinata entrerà nel vivo con la presentazione dei progetti che fatto parte del Piter. Condurrà questa sezione Fabio Tanzilli, direttore di "Valsusa oggi" che intervisterà: Raphaelle Longhi, coordinatrice del Piano integrato territoriale Cuore delle Alpi-Syndacat Pays de Maurienne; Furio Dutto, capofila del progetto Cuore resiliente, dirigente Protezione civile della Città metropolitana di Torino; Elena Di Bella, capofila del progetto Cuore solidale, dirigente Politiche della montagna della Città metropolitana di Torino; Thierry Bouchié e Pierre De Montmorillon, capofila del progetto Cuore innovante, Communaute des Communes del Brianconnais.

La mattinata proseguirà con un focus sul valore aggiunto della comunicazione per le nostre montagne, di cui parleranno Riccardo Battaglini e Alessandra Ferlenga di Liguria Digitale spa, quindi Tanzilli discuterà con Marco Bussone, presidente nazionale Uncem e Luca Cetara, rappresentante della Convenzione delle Alpi e Pierre François Adam, rappresentante del Cluster Montagne, su quali sono le politiche sostenibili e intelligenti per le montagne.

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium