/ Cronaca

Cronaca | 30 ottobre 2019, 11:03

Carcere di Ivrea, in due celle scoperti due micro-telefoni cellulari

Erano nascosti rispettivamente all'interno della scatola del dentifricio e all'interno di un rotolo di carta igienica

Carcere di Ivrea, in due celle scoperti due micro-telefoni cellulari

Due micro-telefoni cellulari perfettamente funzionanti e completi di carta sim e carica batterie sono stati scoperti ieri dalla polizia penitenziaria all'interno del carcere di Ivrea.

Il primo telefonino è stato rinvenuto in una cella occupata da due italiani in carcere per furto, l'altro in una cella occupata da due italiani detenuti per rapina. Un telefonino era celato all'interno della scatola del dentifricio, l'altro, invece, all'interno di un rotolo di carta igienica.

Un episodio analogo si era verificato la settimana scorsa. A darne notizia è Leo   Beneduci, segretario generale Osapp (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria): "Il ritrovamento di 'grappoli' di cellulari nelle carceri rappresentano uno smacco alle regole primarie di una sicura detenzione, quella di impedire una comunicazione indiscriminata con l'esterno. Qualcuno risparmi il buonismo derivante dal fatto che l'utenza userebbe il telefonino solo per  le ulteriori comunicazioni con le persone care".

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium