/ Eventi

Eventi | 05 febbraio 2020, 07:40

Jazz, concorso Nazionale Bettinardi per giovani talenti: in finale anche un gruppo di Torino

I Perceive tra i cinque finalisti che disputeranno la finale sabato prossimo 8 febbraio

Jazz, concorso Nazionale Bettinardi per giovani talenti: in finale anche un gruppo di Torino

 

l gruppo torinese Perceive è tra i cinque finalisti che si disputeranno la finale del Concorso nazionale Bettinardi per giovani talenti del jazz italiano, in programma sabato prossimo 8 febbraio al Milestone Jazz Club (PC).

Sono tutti sotto i 35 anni, tutti tecnicamente molto bravi e preparati, selezionati per la finale e questa è per tutti una delle prime occasioni per mettersi alla prova in un contesto importante.

I Perceive avranno in scaletta ben tre brani di Thelonius Monk, tra i primi creatori del “modern jazz”, dal titolo “Evidence”, “Reflections” e “Bye Yah”.

In diciassette anni di attività il Concorso Nazionale per giovani talenti “Chicco Bettinardi” ha visto sfilare molte giovani speranze del Jazz italiano e alcune di loro stanno effettivamente brillando nel firmamento musicale. Strettamente abbinato al Piacenza Jazz Fest, il Concorso è dedicato alla memoria di Chicco Bettinardi, uno tra i fondatori del Piacenza Jazz Club purtroppo prematuramente scomparso in un incidente automobilistico. Il contest si tiene nel mese che precede il festival e, oltre a un premio in denaro ai primi due classificati per ogni sezione, offre l’opportunità di un ingaggio nell’edizione successiva del Piacenza Jazz Fest.

La finale di sabato 8 febbraio alle ore 21.30 al Milestone di Piacenza (ingresso gratuito con tessera Piacenza Jazz Club o Anspi) è riservata ai gruppi precostituiti, dal trio al sestetto, tra i cinque selezionati sulla base del materiale inviato.

La Giuria chiamata a valutare i due gruppi migliori di questa edizione è come sempre composta da musicisti ed esperti del settore, a partire dal presidente, il saxofonista, compositore e insegnante al Conservatorio di Milano Tino Tracanna, coadiuvato nella scelta da Giuseppe Parmigiani, altro saxofonista oltre che compositore e arrangiatore, Gianni Azzali, saxofonista e direttore artistico del Piacenza Jazz Fest, i giornalisti e critici musicali Aldo Gianolio per "JazzIT", Oliviero Marchesi per Cairo Editore, Pietro Corvi per il quotidiano “Libertà” e Paolo Menzani per "Piacenza Sera".

 

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium