/ Speciale Coronavirus

| 03 aprile 2020, 17:12

142 mila euro dal Governo per i Buoni Spesa a sostegno dei chivassesi in difficoltà

Il Comune ha anche attivato un conto corrente per la raccolta di fondi per la solidarietà alimentare

142 mila euro dal Governo per i Buoni Spesa a sostegno dei chivassesi in difficoltà

Ammontano a circa 142 mila euro i fondi che il Comune di Chivasso riceverà dal Governo a sostegno dei nuclei familiari in difficoltà.

A spiegare le modalità di erogazione è il sindaco Claudio Castello, in un messaggio video inviato alla popolazione.

"Come avete sentito nei telegiornali nazionali, domenica scorsa, il Governo ha stanziato dei fondi per i nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da Coronavirus e a quelli in stato di bisogno, sotto forma di Buoni spesa spendibili per l’acquisto di generi alimentari presso gli esercizi commerciali che hanno aderito all'iniziativa - è il suo messaggio -. Il nostro Comune riceverà circa 142.000 euro e in questi giorni abbiamo messo a punto le modalità per erogare, nel più breve tempo possibile, questi fondi a chi si trova in condizioni di necessita".

I buoni spesa saranno da 10 euro ciascuno e verranno erogati fino ad esaurimento dei fondi disponibili: 150 euro saranno erogati ai nuclei familiari anagrafici formati da 1 o 2 persone, 250 euro ai nuclei formati da 3 o 4. Per le famiglie composte da 5 membri saranno messi a disposizione 300 euro, 350 per nuclei familiari formati da 6 o più persone.

Per richiedere i Buoni spesa si dovrà chiamare il call - center del Comune, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12, allo 011 91151 o direttamente ai numeri di telefono reperibili sul sito internet. Sempre sul sito internet ufficiale del Comune, è possibile trovare le informazioni dettagliate e il modulo di autocertificazione che dovrà essere sottoscritto dal richiedente. I cittadini che sono già in carico ai Servizi Sociali dovranno invece telefonare al call center del CISS, sempre dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12, al numero telefonico. Gli uffici Comunali e il Ciss provvederanno ad effettuare gli opportuni controlli per verificare la veridicità di quanto dichiarato.

"Far fronte ai problemi immediati dei chivassesi è una nostra priorità - ha aggiunto Castello -, per cui oltre ai fondi stanziati dal Governo, per poter assicurare un intervento a sostegno dei nostri concittadini, vi informo, che l’Amministrazione Comunale ha aperto un conto corrente per la raccolta di fondi per la solidarietà alimentare. Sulla home page del nostro sito troverete il codice IBAN su cui effettuare le donazioni. Grazie per il sostegno che ci state dimostrando in questi giorni e grazie, sempre, ai medici, agli infermieri, al personale che opera nelle strutture ospedaliere e a quanti svolgono tutte quelle attività indispensabili ed indifferibili che ci consentono di andare avanti ogni giorno".

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium