/ Cronaca

Cronaca | 08 aprile 2020, 12:44

Coronavirus: Combo diventa la casa dei bimbi soli, con i genitori ricoverati in ospedale

I primi ragazzi arriveranno in settimana: al momento potranno essere accolti fino a 14 piccoli ospiti, in 7 stanze

Coronavirus: Combo diventa la casa dei bimbi soli, con i genitori ricoverati in ospedale

Una casa di accoglienza temporanea dedicata ai bambini e ragazzi che hanno i genitori ricoverati in ospedale. È Casa Combo, iniziativa di Opera Torinese del Murialdo che, con la sua cooperativa EduCare insieme alla cooperativa Liberitutti, si prenderanno cura dei figli dei pazienti COVID-19 nell’ostello ex Caserma dei vigili del fuoco di Corso Regina Margherita. Una casa dove i ragazzi potranno sentirsi bene e sicuri, essere ascoltati, condividere le emozioni e imparare cose nuove, vivere un’esperienza rassicurante e piena di stimoli.

EduCare, Combo e Liberitutti hanno risposto all’affidamento di urgenza disposto dal Comune di Torino e garantiranno l’ospitalità, con il sostegno di educatori e psicologi, a bambini e ragazzi, accogliendoli negli spazi e nelle stanze di Combo, l’ostello di recente apertura a Porta Palazzo.  Il progetto nella sua fase iniziale può coinvolgere fino a 14 ragazzi in 7 stanze ma il numero potrà aumentare in base alla richiesta.

I primi giovani ospiti che dovranno osservare il periodo di quarantena arriveranno già in settimana.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium