/ Cronaca

Cronaca | 18 aprile 2020, 11:20

Coronavirus, il lockdown frena l’inquinamento: a Torino le acque del Po sono limpide come non mai [FOTO e VIDEO]

Dopo un mese di stop, il fiume torna agli antichi splendori e la natura prende il sopravvento: un fenomeno che fa riflettere sull’incidenza dell’uomo sull’ambiente

Coronavirus, il lockdown frena l’inquinamento: a Torino le acque del Po sono limpide come non mai [FOTO e VIDEO]

Più che un fiume una piscina a cielo aperto, con l’acqua limpida e trasparente come mai si era vista a Torino negli ultimi anni. Sono immagini epocali quelle che arrivano dal Po: nel tratto cittadino, il fiume solitamente sporco e inquinato è incredibilmente pulitissimo. 

Tra i pochissimi aspetti positivi dell’emergenza causata dal Coronavirus, c’è quello relativo all’ambiente: mai negli ultimi anni le acque si erano presentate così pulite. Un segnale molto importante per la salute di un fiume. Il Po, di fatto, ha cambiato colore: il marrone fangoso ha lasciato spazio a un blu alternato al verde, a seconda del fondale. Un fondale visibile a occhio nudo, grazie alla limpidezza dell’acqua.

I “meriti” del lockdown, in tal senso, sono evidenti: l’impatto dell’uomo sulla natura in queste settimane è pressoché nullo e i benefici in termini di inquinamento sono palesi. L’assenza, o quasi, di scarichi delle aziende e dei cittadini hanno fatto sì che la qualità dell’acqua tornasse ai livelli di secoli fa. Un fenomeno che lascia inevitabilmente una riflessione: quanto incidono le nostre abitudini sull’ambiente? Una domanda alla quale bisognerà rispondere una volta terminata l’emergenza sanitaria del Covid-19.

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium