/ Cronaca

Cronaca | 30 aprile 2020, 18:42

Coronavirus, Osapp all'attacco: "Tamponi subito per agenti e detenuti delle carceri piemontesi"

Il segretario Leo Beneduci: "Troppi casi positivi tra Torino, Saluzzo ed Alessandria"

Coronavirus, Osapp all'attacco: "Tamponi subito per agenti e detenuti delle carceri piemontesi"

Leo Beneduci, segretario dell'Osapp (l'Organizzazione sindacale autonoma della polizia penitenziaria), torna a chiedere con forza tamponi per tutto il personale di Polizia Penitenziaria e la popolazione detenuta nelle carceri piemontesi".

"Questo anche in ragione dei numerosi casi positivi che si sono verificati sia nel carcere di Torino, oltre 60 detenuti e 14 Agenti (di cui 7 del carcere e 7 del Provveditorato Regionale ), che nel carcere di Saluzzo (di cui circa 15 detenuti alta sicurezza e 4 Agenti ), come pure nel carcere di Alessandria Cantiello e Gaeta (circa 5 detenuti)".

"Lo stesso personale di polizia penitenziaria lavora in condizioni difficili e con scarsi dispositivi di protezione", aggiunge Beneduci. "Devono essere riconosciuti gli encomiabili sforzi e i sacrifici dei nostri poliziotti che quotidianamente svolgono servizio in condizioni drammatiche, molti dei quali da molto tempo non vedono la propria famiglia e i propri figli in quanto pendolari".

"Abbiamo scritto ai Presidenti e Assessori alla Sanità delle Regioni Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta e, ad oggi la nostra richiesta è rimasta inascoltata e la ribadiamo per l’ennesima volta con forza. Ci piacerebbe conoscere quali disposizioni/direttive sono state assunte sia nel carcere di Torino che negli altri Istituti, dai medici competenti del lavoro in materia di prevenzione al contagio del Coronavirus", conclude il segretario dell'Osapp.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium