/ Sanità

Sanità | 18 giugno 2020, 18:35

Vittime nelle rsa, protesta in piazza Castello: "Morti a perdere, solo perché erano vecchi"

Una delegazione di manifestanti ricevuta dal presidente Alberto Cirio

Vittime nelle rsa, protesta in piazza Castello: "Morti a perdere, solo perché erano vecchi"

"In Piemonte contiamo circa tremila vittime, il Covid ha dimostrato che non c'era alcuna considerazione per le persone ricoverate nelle rsa, morti a perdere perché tanto erano vecchi". Lo ha detto Maria Grazia Breda, referente della Fondazione Promozione sociale, che insieme a un centinaio di persone del Comitato vittime rsa, si é ritrovata sotto la sede della Regione Piemonte per non dimenticare e per chiedere il diritto alle cure sanitarie per tutti i malati non autosufficienti.

"Dimettere i malati Covid e sistemarli nelle rsa è stata la cosa più grave avvenuta durante la pandemia - spiega Breda - è allucinante aver preso quelle decisioni. Adesso occorre rivedere l'organizzazione nelle rsa e fornire un aiuto economico a chi decide di restare a casa. Prendere una badante è costoso, serve un sostegno alle famiglie, soprattutto a quelle più bisognose.

Poco dopo le 18 una delegazione di manifestanti è stata ricevuta dal presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio.

Marco Panzarella

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium