/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 12 settembre 2020, 07:48

Un solo giorno a Bologna: cosa vedere in poche ore in città dove dormire in Albergo

Bologna è tra le città italiane una di quelle che meglio si presta a una visita in giornata

Un solo giorno a Bologna: cosa vedere in poche ore in città dove dormire in Albergo

Una gita in città, che bella idea per le ancora calde giornate di inizio autunno. Bologna è tra le città italiane una di quelle che meglio si presta a una visita in giornata. Nonostante la città sia abbastanza grande infatti il centro storico non è tanto imponente e ben si presta a una gita mordi e fuggi. L’importante sta nell’organizzare al meglio il proprio tempo, ovviamente scegliendo cosa visitare e cosa invece tralasciare.

Cosa vedere a Bologna

Dove soggiornare
Svegliarsi a Bologna

Per fare in modo di visitare l’intera città in un solo giorno è fondamentale svegliarsi a Bologna, al mattino presto. Conviene quindi arrivare il giorno prima, per dormire almeno una notte non troppo distanti dalle principali cose da vedere. Un hotel a Bologna centro permette di alzarsi già nel cuore pulsante della città, senza dover prendere treni, mezzi pubblici o taxi ed avere le principali attrazioni del luogo a “portata di mano”. In questo modo tutti i palazzi e le chiese da visitare saranno raggiungibili comodamente a piedi, a partire da Piazza Maggiore, un grande slargo che si apre al centro di Bologna. Troviamo nella piazza la famosissima Fontana del Nettuno, sulla piazza si affaccia anche l’antico palazzo comunale, così come la Basilica intitolata al santo patrono di Bologna: San Petronio. Da qui si può partire per una lunga passeggiata tra piazze, altissime case torre, chiese e palazzi antichi, ma anche negozi e ristoranti. I ben noti portici di Bologna ci proteggono dalla avversità del clima, quindi anche una giornata autunnale, con una leggera pioggerellina, è perfetta per visitare la città.

Cosa fare a Bologna in un giorno

Le attrazioni della città
Gli appuntamenti più importanti

In poche ore è possibile fare un ampio giro del centro storico di Bologna, per rendere la giornata memorabile si può decidere di ampliare il proprio raggio d’azione. Volendo si possono visitare anche le basiliche di San Domenico e Santo Stefano; oppure si possono visitare i palazzi dell’antica università, la prima nata in Europa. Molto bello è ad esempio il palazzo della biblioteca dell’Archiginnasio. Via Indipendenza è poi la via della passeggiata, che giunge fino al Parco della Montagnola, perfetto in una giornata di sole. Se la visita si verifica nel weekend è molto probabile che a Bologna siano previsti eventi di vario genere; si tratta infatti di una vivace città universitaria, caratterizzata dalla presenza di tanti giovani, che arrivano qui per studiare da tutta Italia e da gran parte d’Europa.

Cosa mangiare a Bologna

La gastronomia emiliana
I piatti iconici

Se ci si ferma a Bologna anche solo per un singolo giorno è fondamentale assaggiare alcuni tra i piatti che hanno reso rinomata questa città. Dalle lasagne alle tagliatelle al ragù, dai tanto noti salumi, non dimentichiamo la mortadella, fino ai torellini in brodo. Sono tanti i piatti molto noti che hanno avuto origine qui, del resto l’Emilia è una tra le patrie della gastronomia italiana. Non è quindi difficile trovare proprio in centro una trattoria tipica, che serva manicaretti per palati raffinati.



MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium