/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 12 ottobre 2020, 17:00

Mobilità sostenibile e sicura: video tutorial per utilizzare monopattini e bici rispettando le regole [VIDEO]

Al via una campagna informativa della polizia municipale per "rinfrescare" le regole del codice della strada a tutti gli utenti che la occupano. Appendino: "Riteniamo fondamentale abbinare le sanzioni e le azioni repressive a una campagna conoscitiva"

Mobilità sostenibile e sicura: video tutorial per utilizzare monopattini e bici rispettando le regole [VIDEO]

 

Video tutorial per far conoscere le regole della strada ai ciclisti e monopattinisti torinesi. E’ stata presentata oggi la “campagna di informazione per una mobilità sostenibile e sicura” realizzata dalla polizia municipale e rivolta non solo ai fruitori di bici e monopattini, ma anche ai pedoni e agli automobilisti.

In un contesto in cui sempre più utenti scelgono un mezzo green per spostarsi, è naturale che a Torino, così come nel resto del mondo, siano emerse con il passare del tempo sempre più criticità e infrazioni. L’approccio scelto dall’amministrazione? Accompagnare alla fase di sanzione, un imprescindibile fase di comunicazione ed educazione. Da qui l’idea di realizzare dieci video tutorial con i comportamenti da seguire e quelli da non seguire. Tra gli errori da non commettere per chi guida un mezzo green si va dal trasportare un passeggero all'utilizzare la bici o il monopattino con le cuffie e il telefono, fino al transito nelle aree pedonali o sui marciapiedi.

Da inizio anno, sono infatti 356 le sanzioni accertate ai conducenti di biciclette, mentre per quanto riguarda i monopattini le infrazioni diventano 386. Numeri che hanno portato ad un aumento dei sinistri  Le recenti modifiche del codice della strada, unite al rapido aumento dell’uso in ambito urbano di monopattini e bici, ha lasciato spazi e dubbi che la campagna informativa spera di poter fugare.

“Diffonderemo i video il più possibile: ci chiedono quante multe abbiamo fatto o quanti incidenti si sono verificati. Abbiamo voluto andare oltre, realizzando video utili per tutte le fasce d’età che servono a educare o rieducare chi li usa. La sanzione va erogata in un senso di rieducazione più compiuto” ha spiegato il comandante della polizia municipale di Torino, Emiliano Bezzon.

Per la sindaca Chiara Appendino, la campagna rimane rivolta a tutti. Non solo quindi ai fruitori di bici e monopattini, ma anche ai pedoni e agli automobilisti: “iniziativa che ritengo di grande importanza. La mobilità sostenibile sta perdendo il sopravvento, il cambiamento è in corso: non lo dicono solo i numeri, ma anche il quadro normativo”. “In un contesto di questo tipo, dove vediamo persone scegliere un altro mezzo come alternativa all’auto privata, riteniamo fondamentale abbinare le sanzioni e le azioni repressive a una campagna conoscitiva perché il codice della strada sta mutando” ha concluso Appendino.

Controllo del territorio e formazione-informazione: non è chiaro se una campagna di sensibilizzazione basterà a far calare il numero di incidenti. Di certo, secondo l’amministrazione, i video diffusi nelle scuole, negli incontri organizzati e su social o giornali aiuteranno a ridurre i comportamenti scorretti.

Andrea Parisotto

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium