/ Attualità

Attualità | 01 dicembre 2020, 13:53

Attivisti No Tav preparano manifestazione per l'8 dicembre

Giovedì presidio all'esterno del carcere delle Vallette per chiedere la liberazione della portavoce Dana Lauriola, poi altra manifestazione sabato mattina in piazza Castello per dire "no alle opere inutili"

Attivisti No Tav preparano manifestazione per l'8 dicembre

"Per un 8 dicembre di lotta e di futuro" è lo slogan con cui gli attivisti No Tav annunciano una manifestazione per il giorno dell'Immaccolata a San Didero.

Ma sono diverse le azioni in programma, ad iniziare giovedì 3 dicembre, con il presidio all'esterno del carcere delle Vallette per chiedere la liberazione della portavoce Dana Lauriola, poi altra manifestazione sabato mattina in piazza Castello per dire "no alle opere inutili", prologo di quella domenica 6, alle ore 11, al campo sportivo di Giaglione. "E’ passato un anno e molte cose sono successe. La pandemia ancora in corso di covid-19, gli insulsi e falliti tentativi di allargamento del cantiere di Chiomonte, gli splendenti e ritrovati mulini della val Clarea ed un’intensa estate di lotta", scrivono su notav.info i manifestanti.

"Abbiamo capito ancora di più quanto i territori che viviamo non siano solo risorse da consumare, ma come essi siano la nostra possibilità di vivere una vita dignitosa. l’accanimento giudiziario contro il movimento, incarcerando Dana con una sentenza assurda e mettendo molti altri ai domiciliari e con altre restrizioni", proseguono i No Tav.

"Perchè nulla sia più come prima vogliamo manifestare a San Didero per un 8 dicembre di lotta e di futuro. Perchè immediatamente si blocchi l’inutile e devastante spreco di denaro pubblico verso un’opera inutile, economicamente insostenibile ed ambientalmente devastante", dichiarano, chiamando a raccolta tutti i simpatizzanti del movimento.

"Chiediamo a tutte e tutti di mobilitarsi nonostante la difficile situazione della pandemia. Avanti Notav! A sarà dura!", conclude la nota. "Tutte le iniziative si svolgeranno nel rispetto delle norme anti-covid, delle persone più fragili e del buon senso. Ricordiamo l’utilizzo della mascherina!".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium