/ Attualità

Attualità | 03 marzo 2021, 12:48

Prali ha il suo ‘Team speciale’ per volare sulla neve

Nasce il gruppo di ragazzi con disabilità intellettive che si prepara per le Special Olympics invernali e sogna la Russia

Team Special Olympics di Prali

Sci di fondo e sci di discesa, ma presto anche snowboard. Queste sono le discipline in cui potranno cimentarsi i ragazzi con disabilità intellettiva che faranno parte del Team Special Olympics dello Sci club Prali.

L’iniziativa nasce dal progetto “Sulla neve insieme si può volare”, lanciato sei anni fa da Elisa Grill e Marina Mourglia. Un trampolino di lancio a cui si è sommato l’impulso della possibile candidatura di Bardonecchia a ospitare le ‘Olimpiadi speciali’ del 2025.

“La candidatura di Bardonecchia, di cui sono abbastanza certa, farà conoscere più da vicino questa realtà sportiva e contribuirà alla crescita del numero di special teams nella zona che parteciperanno ai Giochi invernali” è convinta Grill, ex azzurra di sci nordico, ora maestra di sci di fondo e coordinatrice italiana degli Special Olympics.
Le Olimpiadi Speciali sono una manifestazione multisportiva, riservata agli atleti affetti da disabilità soltanto intellettiva. Istituite nel 1968, si svolgono ogni due anni alternando l’edizione estiva a quella invernale. La prossima edizione invernale della manifestazione sportiva si terrà dal 22 al 28 gennaio 2022 a Kazan (Russia).
Gli atleti che si sfidano ai Giochi Olimpici Speciali invernali, a differenza delle Olimpiadi e delle Paralimpiadi, non sono sottoposti a criteri di selezione se non a quello dell’età (minimo 8 anni) e hanno l’opportunità di competere in sette sport: sci alpino, snowboard, floorball, sci di fondo, pattinaggio artistico, pattinaggio di velocità su pista corta e racchette da neve.

“Il nuovo team di Prali è partito in sordina con altri tre maestri di sci di discesa e sei atleti, ma il desiderio è quello di promuovere l’iniziativa affinché tutti i ragazzi con disabilità fisica ed intellettiva della vallata possano conoscere le attività sulla neve – rivela Grill –. Per il momento le discipline praticate sono sci di fondo e sci di discesa e presto verrà introdotto anche lo snowboard". Con l’augurio che la situazione sanitaria possa migliorare, permettendo così agli atleti di allenarsi, Grill confida già in una possibile partecipazione ai prossimi Giochi invernali in Russia.

Veronica Signoretta

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium