/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 04 marzo 2021, 10:30

Dal Friuli arriva a Torino Nohup, l'azienda che lavora con Amazon e Google e che ha fatto colpo sul Financial Times

Il prestigioso quotidiano economico britannico l'ha inserita tra le 1000 aziende europee a maggior fattore di crescita

Nohup

Gli uffici di NoHup

Dal Friuli Venezia Giulia a Torino passando per le pagine del Financial Times, che l'ha inserita tra le 1000 aziende da tenere d'occhio in Europa per il potenziale di crescita. E' una storia in continua ascesa quella di Nohup, azienda di servizi per il cloud e per la trasformazione digitale ad alto valore aggiunto tecnologico, che in tempi recenti - e nonostante le difficoltà trasversali e globali - ha registrato un aumento dei ricavi del 172%. E che tra i suoi partner può vantare anche colossi come Amazon o Google.

Ecco il lasciapassare per essere inserita nella prestigiosa classifica del Financial Times FT 1000: Europe's Fastest Growing Companies: la classifica delle aziende europee a più forte crescita realizzata dal principale quotidiano economico

del Regno Unito, il Financial Times, e da Statista, società tedesca specializzata in elaborazione dati. Per la prima volta l'Italia è il Paese europeo con il maggior numero di aziende presenti in classifica.

Dietro questo risultato c’è un’azienda indipendente, nata 17 anni fa dall’idea di due informatici. “Il riconoscimento ci onora e ci spinge a fare sempre meglio” – dicono i fondatori, Maria Aiello e Riccardo Fabbri - “Non ci sono solo numeri e bilanci in questo risultato, bensì una Storia, la nostra storia di imprenditori, quella del nostro team di talenti e quella delle realtà che ci hanno dimostrato la loro fiducia affidandoci la realizzazione e la gestione dei loro progetti digitali. Una responsabilità, quest’ultima, che sentiamo tutti i giorni”.

Nohup, che oggi conta circa 500 clienti, è alla costante ricerca di nuovo personale specializzato e punta all'assunzione di almeno 10 nuove figure di specialisti nel corso del 2021. Nelle sedi di San Giorgio di Nogaro e di Milano (che verranno presto affiancate dalla nuova sede di Torino) tutto ruota intorno all’innovazione e all’affidabilità dei servizi forniti. “Sappiamo cosa si aspetta da noi chi ci affida la progettazione e la gestione della propria piattaforma tecnologica, o, e questo accade sempre più di frequente, l’intera trasformazione digitale del proprio business. I nostri clienti” –proseguono i fondatori - “si aspettano idee innovative e serietà, soluzioni efficaci ed efficienti che rispondano alle loro necessità, ogni giorno sempre più connesse all'innovazione tecnologica”.

In un mondo sempre più piccolo e globale, Nohup resta legata al territorio. “Teniamo molto ad affiancare nella trasformazione digitale anche le piccole realtà. Oggi più che mai, la crisi economica provocata dalla pandemia ha messo tutti davanti al dovere di far ripartire l’economia e i consumi. Per noi è una sfida, sappiamo che il cloud, oggi ancora sfruttato solo in minima parte, offre tante opportunità di rilancio e di espansione che le realtà produttive italiane non possono più lasciarsi sfuggire. Inoltre, ci piace offrire a giovani informatici un ambiente di lavoro positivo, stimolante e di levatura internazionale, pur non lasciando l’Italia”.

Per il riconoscimento della presenza all'interno della classifica, la valutazione è stata effettuata sui ricavi degli anni 2016 e 2019 e l’organico aziendale, segno che dimostra quanto la classifica non sia solo incentrata su dati puramente finanziari ma anche sulle ricadute lavorative e sociali legate al fare impresa. Una competizione non semplice che, dunque, a fronte dei mille posti in classifica, vede valutate centinaia di migliaia di aziende di tutta Europa.

Le prospettive di crescita dell’azienda, nata in Friuli nel 2004, sono del 25-30% annuo anche nel prossimo periodo: numeri importanti.

Informazione pubblicitaria

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium