Elezioni comune di Torino

 / Politica

Politica | 12 giugno 2021, 17:23

Presidio di Fratelli d'Italia in Barriera di Milano per dire no a spaccio e mafie

Portata la solidarietà a Verangela Marino, aggredita la scorsa settimana da una trentina di spacciatori

Presidio Fratelli d'Italia

Presidio di Fratelli d'Italia in Barriera di Milano per dire no a spaccio e mafie

"Le Mafie italiane o africane che si sono radicate in Barriera di Milano sono fenomeno pericoloso che va innanzitutto riconosciuto e poi deve essere combattuto fino in fondo. Il singolo spacciatore e’ solo la mano visibile di organizzazioni criminali a cui non va rilasciata tregua": a dichiararlo è la parlamentare di Fratelli d’Italia Augusta Montaruli, organizzatrice del presidio anti spaccio svoltosi questo pomeriggio nel quartiere di Torino Nord.

All'evento sono intervenuti anche l'onorevole Wanda Ferro, membro della Commissione Antimafia, il criminologo Alessandro Meluzzi e il coordinatore regionale Fabrizio Comba. Centinaia i residenti presenti, che hanno affollato il largo tra via Montanaro e Via Sesia "liberandolo" così dai pusher e portando solidarietà all'esponente di Fdi Verangela Marino, aggredita la scorsa settimana da una trentina di spacciatori.

"Le operazioni di Polizia lo dimostrano - ha proseguito Montaruli - buona parte degli spacciatori africani arrestati a Torino Nord hanno collegamenti o sono affiliati con le mafie africane. Da tempo denunciamo l'ascesa di queste organizzazioni che provano a controllare il territorio e ormai divenute una piaga che necessita di un'intervento deciso da parte dello Stato. A questi personaggi la presenza di Fratelli d’Italia dà fastidio ed è per questo che noi siamo e rimarremo qui al di tutti i cittadini onesti che non vogliono arrendersi nel vedere i loro quartieri sotto ostaggio".

"In Barriera di Milano, come in tutta Torino, non faremo un passo indietro davanti alle violenze di criminali e spacciatori", ha concluso Montaruli.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium