Eventi | 24 settembre 2021, 07:18

L'ultimo weekend di settembre alla Reggia di Venaria prende avvio “Adagio d’Autunno”

Teatro, danza e laboratori nei Giardini: la stagione autunnale del programma #LaVenariaGREEN dedicato alla natura, all’ambiente, al paesaggio e alla sostenibilità

foto di repertorio

L'ultimo weekend di settembre alla Reggia di Venaria prende avvio “Adagio d’Autunno”

Dopo il successo di Corollaria Flower Exhibition, la prima rassegna italiana dedicata all’arte floreale e al giardino che ha visto dal 10 al 19 settembre la partecipazione di oltre 9.500 visitatori, prende avvio “Adagio d’Autunno”, la stagione autunnale de #LaVenariaGREEN, con iniziative dedicate alla natura e al paesaggio, pensate per valorizzare il dialogo vivo e costante fra architettura, uomo e ambiente che contraddistingue la Reggia di Venaria e i suoi Giardini cinti dall’arco alpino.

Il primo weekend d’autunno vedrà ancora protagonisti i Giardini, che faranno da cornice a spettacoli di teatro e danza appositamente ideati per il contesto paesaggistico che li ospita, oltre a laboratori per bambini finalizzati ad avvicinarli alla natura e al rispetto dell’ambiente.

La settimana prosegue con incontri dedicati tema del paesaggio nell’arte, visite speciali alla mostra “Una Infinita Bellezza. Il Paesaggio in Italia dalla pittura romantica all’arte contemporanea” e con un concerto dell’Accademia del Santo Spirito dedicato alla grande musica di J. S. Bach.

Info e modalità di accesso su www.lavenaria.it 

comunicato stampa

Leggi tutte le notizie di STORIE SOTTO LA MOLE ›

Rossana Rotolo

Nata e vissuta a Torino, mi sono allontanata per qualche anno ma, dopo due brevi parentesi a Berlino prima e in Trentino poi, ho deciso di tornare a casa. Nonostante un’educazione di carattere prettamente scientifico, la passione per la scrittura ha preso presto il sopravvento e ho cominciato a raccontare con costanza il mondo della creatività, dall’arte contemporanea al teatro, dall’editoria all’arte di strada. Ho fatto del racconto del talento altrui la mia più grande missione.

Storie sotto la Mole
Poche città posseggono un patrimonio di storie e leggende quanto Torino. Ho ideato questa rubrica per dare spazio ai numerosi miti nati all’ombra della Mole: dall’origine dei dolci più prelibati, agli angoli nascosti della città fino ai numerosi fantasmi che ne occupano vie e palazzi. In questo spazio racconto a modo mio le storie più note, quelle meno note e anche alcune di mia completa invenzione.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium