Politica | 23 ottobre 2021, 14:08

Damilano: "L'opposizione farà sua parte per il rilancio di Torino"

Il candidato sindaco sconfitto al ballottaggio sembra tendere la mano a Lo Russo: "Serve un progetto ambizioso per la ripartenza della città, anche stando in minoranza daremo il nostro contributo"

paolo damilano

Damilano: "L'opposizione farà sua parte per il rilancio di Torino"

 "Durante la campagna elettorale, purtroppo, l'elettore è stato distratto da temi che nulla avevano a che fare con la città. Ora mi aspetto progetti importanti per una ambiziosa ripartenza della città. Da parte nostra c'è la massima disponibilità a collaborare su questo". Lo afferma Paolo Damilano, candidato sindaco di Torino Bellissima e del centrodestra, sconfitto nelle elezioni amministrative dello scorso fine settimana.

Parole che sembrano una 'mano tesa'  verso il sindaco eletto Stefano Lo Russo. "I prossimi due anni saranno molto importanti - ha spiegato Damilano ai microfoni di Rainews24 - bisognerà capire le esigenze di un elettorato che purtroppo non si è espresso, visto l'alto astensionismo".

L'imprenditore si prepara a guidare l'opposizione al centrosinistra nei prossimi cinque anni. "Vogliamo lavorare e dimostrare che dalla minoranza siamo in grado di dare il nostro contributo - ha concluso Damilano - perché ci aspettano anni importanti per la città".

redazione

Leggi tutte le notizie di STORIE SOTTO LA MOLE ›

Rossana Rotolo

Nata e vissuta a Torino, mi sono allontanata per qualche anno ma, dopo due brevi parentesi a Berlino prima e in Trentino poi, ho deciso di tornare a casa. Nonostante un’educazione di carattere prettamente scientifico, la passione per la scrittura ha preso presto il sopravvento e ho cominciato a raccontare con costanza il mondo della creatività, dall’arte contemporanea al teatro, dall’editoria all’arte di strada. Ho fatto del racconto del talento altrui la mia più grande missione.

Storie sotto la Mole
Poche città posseggono un patrimonio di storie e leggende quanto Torino. Ho ideato questa rubrica per dare spazio ai numerosi miti nati all’ombra della Mole: dall’origine dei dolci più prelibati, agli angoli nascosti della città fino ai numerosi fantasmi che ne occupano vie e palazzi. In questo spazio racconto a modo mio le storie più note, quelle meno note e anche alcune di mia completa invenzione.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium