/ Eventi

Eventi | 29 novembre 2021, 19:08

Teatro Stabile, “Peachum” diventa accessibile attraverso un tour descrittivo e tattile gratuito

L'iniziativa in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità

Peachum ©Luca-Guadagnini

Peachum ©Luca-Guadagnini

Il Teatro Stabile di Torino - Teatro Nazionale in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, proclamata nel 1981 dall’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), organizza venerdì 3 dicembre alle ore 17.00 un tour descrittivo e tattile gratuito sul palcoscenico del Teatro Carignano con la compagnia dello spettacolo PEACHUM. UN’OPERA DA TRE SOLDI diretto da Fausto Paravidino. La serata del 3 dicembre sarà inoltre possibile assistere ad una delle repliche rese accessibili grazie alla soprattitolazione in italiano e in italiano semplificato.

Questa iniziativa si inscrive nel processo di trasformazione dedicato all’accessibilità del Teatro Stabile di Torino, che consentirà ad un pubblico sempre più ampio di assistere agli spettacoli mediante nuove tecnologie e materiali di approfondimento destinati al superamento delle barriere più invisibili. Dopo l’avvio lo scorso luglio con Molto rumore per nulla e l’esperienza accessibile di ottobre per Casa di Bambola, saranno infatti rese accessibili dal 30 novembre al 5 dicembre 2021, al Teatro Carignano, 6 repliche di PEACHUM UN’OPERA DA TRE SOLDI per la regia di Fausto Paravidino, con Rocco PapaleoMarianna FolliIris Fusetti, Daniele Natali, Davide Lorino, ispirata a personaggi e situazioni de L’Opera da tre soldi di Bertolt Brecht. 

Grazie al sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo, nell’ambito del bando SWITCH_Strategie e strumenti per la digital transformation nella cultura, sarà possibile assistere allo spettacolo con il supporto di soprattitoli in italiano e italiano semplificato con descrizione dei suoni, che potranno essere selezionati e letti attraverso l’uso di dispositivi forniti direttamente dal Teatro Stabile. Gli spettatori più curiosi potranno provare gli smart-glasses, oppure in alternativa si potranno utilizzare smartphone e tablet.

Un ulteriore passo in avanti verso la resa accessibile for all prevede la trasmissione in sala della audiointroduzione ad inizio spettacolo e l’organizzazione di tour descrittivi e tattili gratuiti sul palcoscenico.

Sono inoltre disponibili, sul sito web (predisposto per la lettura da parte di applicazioni screen reader) e sulla App del TST, materiali realizzati ad hoc e consultabili prima della fruizione dello spettacolo per avvicinarsi maggiormente al linguaggio del teatro: un video di approfondimento con audio, sottotitoli in italiano e in LIS e una scheda semplificata di presentazione.

Rendere accessibili le proprie produzioni in modo continuativo, integrando una nuova procedura in modo strutturale all’interno dell’attività del Teatro, costituisce non solamente un unicum nel settore teatrale, ma anche un’opportunità preziosa per costruire un modello che potrà, in futuro, essere replicato ed applicato da altre istituzioni.

Il progetto è stato sviluppato in stretta collaborazione con il partner tecnologico Panthea, leader europeo nell’elaborazione di soluzioni per la realizzazione di soprattitoli accessibili per lo spettacolo dal vivo e +Cultura Accessibile, onlus attiva in ambito di accessibilità culturale che focalizza la propria mission nella tutela e nel riconoscimento del diritto all’esperienza culturale alle categorie più fragili.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium