/ Cronaca

Cronaca | 09 dicembre 2021, 10:28

Lotta contro il freddo: un dormitorio per clochard nel cortile della Circoscrizione 7

Il mini-municipio guidato da Deri risponde all'appello della Città per individuare aree per i senzatetto più centrali: in corso Vercelli 15 potrebbero essere messi container per 15 persone

clochard

In corso Vercelli 15 potrebbero essere messi container per 15 persone

Un dormitorio per i clochard nel cortile della Circoscrizione 7. Il mini-municipio guidato da Luca Deri ha deciso di rispondere all’appello lanciato nelle scorse settimane dalla Città per individuare degli spazi più centrali, rispetto al punto di accoglienza di via Traves 15, da destinare all’accoglienza dei senzatetto.

Via Traves lontana, nel 2020 morti in strada due clochard

L’inverno passato, così come quest’anno, numerosi senzatetto avevano rinunciato ad andare nella struttura gestita dalla Croce Rossa quasi al confine con Venaria e Savonera. Una distanza che si era anche trasformata in tragedia: a febbraio 2021 ben due clochard erano stati uccisi dal freddo a Torino, il rumeno Radu Chirimbuta di 56 anni trovato morto in corso Taranto e Mostafa Ait Bella nel dehors di un bar della Crocetta. 

Dormitorio per senzatetto in corso Vercelli 15

Il Comune, anche dopo un confronto tra l’assessore al Welfare Jacopo Rosatelli e la consigliera comunale Elena Apollonio, si è messo al lavoro per individuare degli spazi più vicino al centro dove allestire dormitori temporanei. A farsi avanti la Circoscrizione 7, che ha messo a disposizione il suo cortile in corso Vercelli 15. L’area al momento è un parcheggio, ma la giunta guidata da Deri ha dato la disponibilità per collocare container per fare dormire le persone, docce e bagni temporanei, cucine da campo e quanto serve per l’accoglienza dei clochard: secondo una prima ipotesi potrebbero essere accolte tra le dieci e le quindici persone.

Ausilio (7): "Serve anche approccio psicologico"

Lo sforzo da parte dell’assessore e della Circoscrizione – commenta il responsabile delle politiche sociali della 7 Ernesto Ausilio per reperire altri luoghi più funzionali è lodevole: in quest’area danno già accoglienza ai senzatetto il Sermig e gli Asili Notturni Umberto I in via Ravenna”. “Il problema dei clochard non si affronta però solo dando un posto dove dormire, ma anche con un approccio psicologico: molte persone hanno problemi psichici ed è per questo che scelgono di restare in strada” conclude.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium