/ Attualità

Attualità | 27 maggio 2022, 06:00

Torino, lo sport inclusivo sbarca a Parco Dora con SBAM. C'è anche Alex Del Piero a fare da testimonial

Sport, benessere, alimentazione e movimento: sono questi i 4 pilastri del progetto che permetterà a chiunque di provare oltre 30 attività

Alessandro Del Piero

Torino, lo sport inclusivo sbarca a Parco Dora con SBAM. Del Pietro tra i testimonial

Sport, benessere, alimentazione e movimento: sono questi i 4 pilastri di SBAM, progetto promosso da ADN – Associazione Diritti NegatiCPD – Consulta Persone in Difficoltà Centro Ricerche Performance e BenessereVenerdì 27 e sabato 28 maggio, presso l'Area Vitali del Parco Dora di Torino, i ragazzi delle scuole torinesi e i cittadini avranno la possibilità di provare oltre 30 discipline all'insegna dello sport inclusivo; tra i testimonial c'è anche Alessandro Del Piero.

Oltre 30 campi prova aperti a tutti

La giornata di venerdì (dalle 9 alle 17) sarà dedicata alle scuole e agli over 65 dei centri aggregativi della città, mentre il sabato sarà aperto a tutti. Gli spazi del parco saranno suddivisi in campi prova con discipline come pattinaggio, arti marziali, danza, motocross, pallavolo e sitting volley, tennis tavolo, calcio, tiro con l'arco e moltissimo altro ancora: “Passeremo - sottolinea Alberta Mazzone, responsabile di SBAM – 2 giornate davvero intense basate su attività sportive integrate. La partecipazione è aperta a tutti, senza limiti di età o di altro tipo. Sul posto saranno presenti anche stand istituzionali, uno stand prevenzione, un palco e anto altro”.

L'attenzione rivolta alle persone con disabilità è testimoniata anche dalla presenza di atleti paralimpici del calibro di Andrea Macrì (para ice hockey e tennis in carrozzina), Francesca Fossato (sitting volley), Patrizia Saccà (tennis tavolo), Giacomo Casalis e Giulia Capocci (tennis in carrozzina): “Abbiamo trovato - sottolinea il presidente di ADN Emanuel Cosmin Stoica – un metodo per abbattere le barriere culturali nei confronti dello sport praticato da persone con disabilità: questo messaggio di inclusione sociale non deve finire con questo evento ma necessita di un continuo supporto”.

Il supporto istituzionale

L'iniziativa ha ricevuto il patrocinio della Città di Torino e della Regione Piemonte: “Stiamo puntando - ha commentato l'assessore allo sport del Comune Mimmo Carretta – con forza sullo sport perché si trasforma in benessere e integrazione; è bello tornare a praticarlo dopo la pandemia con la modalità SBAM, che vogliamo riproporre anche in altri contesti”. “Torino - ha aggiunto l'assessore regionale alla disabilità Maurizio Marrone – sta tornando al centro di eventi che celebrano la voglia di stare insieme: SBAM è a misura di famiglia eriqualifica lo spazio urbano”.

Marco Berton

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium