/ Eventi

Eventi | 29 giugno 2022, 06:25

Papiri, palme e fiori di loto: sboccia il nuovo giardino del Museo Egizio [FOTO e VIDEO]

Sarà ad ingresso gratuito e dal 30 giugno accompagnato da uno spettacolo di videomapping per tutto il mese di luglio. Christillin: “Primo assaggio del ricco programma di iniziative per il bicentenario del 2024”

giardino Museo Egizio

Papiri, palme e fiori di loto: sboccia il nuovo giardino del Museo Egizio

Dal papiro al fiore di loto, ma anche la palma e l’edera. Sono solo alcune delle piante che adornano il nuovo giardino del Museo Egizio che accoglie il pubblico nel cortile di ingresso.

Spazio verde aperto e videomapping

Uno spazio verde aperto gratuitamente da domani, mercoledì 29 giugno, che dal giorno successivo sarà animato da uno spettacolo serale di videomapping, da circa 7 minuti che proietta sui muri del museo immagini e luci colorate (spettacolo aperto gratuitamente e allestito per tutto il mese di luglio dalle 22 alle 24, dal giovedì al sabato). 

Ispirato ai giardini del Nuovo Regno (1539-1076 a. C.) è stato curato da un team di egittologi internazionale composto da Johannes Auenmuller, Divina Centore e Cedric Gobeil

Le trasformazioni del Museo Egizio per il 2024 

Il progetto dedicato alla “Flora dell’Antico Egitto” è primo assaggio del programma previsto per il 2024, in occasione del bicentenario del Museo. Un percorso di trasformazione dell’Egizio composto da cinque progetti di ricerca, alta tecnologia e restituzione alla città.

Questo primo tassello, sarà seguito nel 2023 da un rinnovo della stessa corte interna seicentesca che sarà coperta da una cupola in acciaio e vetro, in stile British Museum, al di sotto della quale ci sarà un giardino egizio permanente più esteso e di cui quello inaugurato oggi sarà la prima parte.

Chiara Gallo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium