/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 29 giugno 2022, 10:33

Da venerdì 1° luglio riapre la strada provinciale 173 dell'Assietta

Tutti i dettagli della regolamentazione estiva della circolazione

Da venerdì 1° luglio riapre la strada provinciale 173 dell'Assietta

Venerdì  luglio viene interamente riaperta al traffico la Strada Provinciale 173 dell’Assiettasterrata da Pian dell'Alpe a Sestriere. La chiusura al traffico motorizzato dalle 9 alle 17 dal km 6+900 (Colle Basset) al km 36 (Pian dell’Alpeè fissata anche quest’anno nelle giornate di mercoledì e sabato nei mesi di luglio e agosto.

Lo stop ai mezzi motorizzati non sarà in vigore sabato 16 luglio, per agevolare gli organizzatori della Festa del Piemonte al Colle dell'Assietta. L'apertura estiva terminerà il 31 ottobre, salvo un anticipo della chiusura invernale in caso di nevicate precoci in alta quota.

Ricapitolando: la chiusura della Strada Provinciale 173 dell’Assietta al traffico motorizzato dalle 9 alle 17 dal km 6+900 (Colle Basset) al km 36 (Pian dell’Alpe) sarà in vigore nelle giornate di sabato 2 luglio, domenica 3 luglio (in occasione dell'Assietta Legend, corsa ciclistica in mountain bike con partenza e arrivo a Sestriere), mercoledi 6 luglio, sabato 9 luglio, mercoledi 13 luglio, mercoledì 20 luglio, sabato 23 luglio, mercoledi 27 luglio, sabato 30 luglio, mercoledi 3 agosto, sabato 6 agosto, mercoledi 10 agosto, sabato 13 agosto, mercoledi 17 agosto, sabato 20 agosto, mercoledi 24 agosto, sabato 27 agosto, mercoledi 31 agosto.

Sulla Provinciale 173 sono in vigore il limite massimo di velocità di 30 km/h, il divieto di transito ai veicoli di massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate e ai veicoli di larghezza superiore a 2 metri, il divieto di sorpasso e di sosta al di fuori dei parcheggi. La chiusura invernale dal km. 6+900 al km 36 è prevista dal 1° novembre al 30 giugno di ogni anno, salvo variazioni dovute alle condizioni della strada e/o alla necessità di effettuare lavori di manutenzione.

LA MANUTENZIONE PRIMAVERILE ED ESTIVA

Anche dopo la riapertura al traffico, il lavoro dei cantonieri del Circolo di Perosa Argentina e degli operatori del Centro mezzi meccanici della Città metropolitana per la manutenzione estiva dell’arteria prosegue. Sono ancora in corso i lavori dell’intervento più consistente, quello per mettere definitivamente in sicurezza il muro di sostegno della strada al km 32+120, nel territorio del Comune di Usseaux ea 2 km da Pian dell'Alpe. Il muro, alto 10-12 metri fuori terra e costruito con pietrame a secco, aveva subìto un consistente cedimento nella primavera del 2021, con la formazione di una voragine sul piano viabile ed un elevato rischio di franamento del corpo stradale.

Nel maggio dello scorso anno la Direzione Viabilità 2 della Città Metropolitana di Torino aveva quindi avviato un intervento in somma urgenza, per ripristinare le condizioni minime di sicurezzapermettere il transito e scongiurare l'evolversi del dissesto. Era poi stata costruita una struttura "ponte" con putrelle metalliche poggianti su due cordoli fondati su micropali, in modo da "scavalcare" il dissesto. Quest’anno, appena le condizioni hanno reso possibile la ripresa dei lavori, è stato avviato l’intervento definitivo di messa in sicurezza della strada. I lavori non interferiscono comunque con il transito dei mezzi, che avviene su un bypass provvisorio a fianco del cantiere.

Attraversando versanti scoscesi a quote superiori ai 2.000 metri, la strada necessita ogni anno di interventi per la rimozione di slavine, massi e pietrisco, la risistemazione della segnaletica verticale danneggiata dalle nevicate e dalle slavine e, quando necessario, il rifacimento di muri di sostegno a valle e di contenimento a monte della carreggiata. Tutti gli anni la prima fase delle operazioni consente di disporre di un quadro complessivo della percorribilità dei 36 chilometri interamente sterrati della Provinciale 173, di cui circa 7 di competenza del Comune di Sestriere e 29 della Città Metropolitana. Quest’anno lo sgombero della neve è stato relativamente veloce, poiché nel corso dell’inverno le precipitazioni sono state di entità inferiore alla media. In ogni caso, nelle zone liberate dalla neve è stato necessario attendere qualche giorno per consentire lo scioglimento dello zoccolo di ghiaccio presente sulla sede viabile, prima di iniziare i lavori di finitura eseguiti con una pala cingolata del Centro mezzi meccanici della Città Metropolitana.

Si è proceduto e si procederà ancora nelle prossime settimane alla ricarica del piano viabile con la stesa di materiale stabilizzato sulle zone con maggiori depressioni o con la massicciata esposta e al livellamento della sede viabile dove il materiale già presente può essere semplicemente risagomato e compattato.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium