/ Cronaca

Cronaca | 06 agosto 2022, 13:29

Adescava minorenni su whatsapp: 33enne arrestato grazie alla denuncia di una studentessa di Cirié

Trovati sul suo pc e sullo smartphone centinaia di immagini e video pedopornografici. Le vittime dei suoi abusi sono almeno 26, tutte tra i 13 e 14 anni

Adescava minorenni su whatsapp: 33enne arrestato grazie alla denuncia di una studentessa di Cirié

Adescava ragazzine tra gli 11 e i 13 anni su whatsapp e le convinceva a farsi mandare scatti osé per poi consumare rapporti virtuali. Se loro bloccavano, le minacciava di divulgare le loro fotografie su internet.

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri di Venaria: si tratta di un 33enne residente in Lombardia. Per lui le accuse sono detenzione cessione e produzione di materiale pedopornografico e violenza aggravata dalla minore età delle vittime.

Le indagini sono partite dalla denuncia di una studentessa di terza media di Ciriè adescata su whatsapp da "Luigi" (come si faceva chiamare l'uomo), che si spacciava per quattordicenne. Gli investigatori, dopo aver sequestrato il suo pc e gli smartphone, hanno trovato oltre un migliaio di immagini digitali a contenuto pedopornografico e sono riusciti a identificare 26 vittime, tutte minorenni.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium