/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 22 febbraio 2023, 12:20

Stop a benzina e diesel al 2035: il Piemonte punta a spostare la scadenza, ma le pmi innovano ancora poco (non solo nell'auto)

Al via l'edizione 2023 di A&T, la fiera che all'Oval accende i riflettori su innovazione e automazione. Tronzano: "Il Governo ci appoggia: è una decisione politica. Speriamo che le nuove elezioni Europee incidano sulla rappresentanza delle idee"

inaugurazione a&t 2023

Al via l'edizione 2023 di A&T, che accende i riflettori su innovazione e automazione

L'Oval Lingotto si riscopre lo scrigno che custodisce l'innovazione e il futuro delle aziende. Ha aperto i battenti l'edizione 2023 di A&t, la kermesse che fino al 24 febbraio accende i riflettori su automazione e testing.

Le risorse umane al centro della kermesse

Ma più che le macchine e i nuovi dispositivi, sono le risorse umane al centro dell'attenzione. "Se saremo capaci di mettere la persona al centro dello sviluppo aziendale,  potremo dire con orgoglio di aver gettato le basi per il futuro - dice Luciano Malgaroli, patron della fiera - contribuendo a fare sostenibilità, anche economica".

Tronzano: "Preoccupazione guardando al 2035"

Ma non mancano i timori: "Il nostro territorio guarda con timore alla scadenza fissata al 2035 - dice l'assessore regionale allo Sviluppo economico, Andrea Tronzano - una scadenza fissata forse in maniera frettolosa, anche se la transizione verso l'elettrico è indiscutibile. Dobbiamo quindi cercare di stare vicino alle imprese, soprattutto le piccole, perché sfruttino risorse e occasioni per il salto di qualità e farsi trovare pronti per il futuro".

È previsto infatti un check al 2026: "Non ci aspettiamo cambiamenti epocali, ma questa scadenza è troppo ravvicinata e noi, come il Sud Europa, rischia di pagare un costo altissimo. Fatto uno studio Ires che poi condivideremo con le altre Regioni e poi con il ministro Urso che ci ha gia garantito la vicinanza del Governo. Parlare di neutralità tecnologica ci sembra più ragionevole. Magari con le elezioni europee si potranno riposizionare le idee sul tema".

"Sfida epocale all'orizzonte"

"E quindi se da un lato lavoreremo per magari ottenere uno spostamento dei termini fissati in Europa - prosegue - ci impegneremo anche per affrontare una sfida epocale che porta con sé enormi opportunità".

Intanto, i numeri dicono che c'è ancora strada da fare: meno del 50% delle pmi italiane crede nella digitalizzazione, temendo soprattutto i costi, anche parametrati all'impatto reale. Ma il Piemonte e il Nord Ovest spingono per lo sviluppo, con un tasso che sale al 62% per le pmi che puntano sul digitale come risorsa.

Massimiliano Sciullo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium