/ Politica

Politica | 16 marzo 2023, 17:17

In arrivo 1,8 milioni per la strada alta del Colle di Tenda, unico collegamento con la Francia

Si tratta della ex strada militare che sale dagli impianti a Quota 1400 verso il Confine di Stato e quindi verso la strada francese dei 50 tornanti

foto di gruppo

In arrivo 1,8 milioni per la strada alta del Colle di Tenda, unico collegamento con la Francia

Oggi il Comune di Limone Piemonte la Provincia di Cuneo, e Anas (Gruppo FS Italiane) hanno siglato, presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, la convenzione per i lavori di manutenzione della strada alta del Colle di Tenda di collegamento tra Italia e Francia.

La Convenzione prevede il conferimento di 1,8 milioni di euro da parte di Anas all’Amministrazione comunale di Limone Piemonte per l’esecuzione dei lavori di manutenzione lungo la via comunale. Gli interventi saranno progettati e realizzati dal Comune, proprietario dell’arteria stradale, con l’eventuale assistenza tecnica e amministrativa della Provincia di Cuneo.

Verrà ripristinato il fondo stradale, "una gruviera", come lo ha definito il sindaco Riberi, create delle barriere di sicurezza e risagomate alcune curve. Da qui si arriverà al Confine di Stato e quindi alla famosa Strada dei 50 tornanti", unico collegamento tra le valli Vermenagna e Roya. Questo, fino a quando non verrà riprostinato il collegamento attraverso il tunnel di Tenda.

Alla presenza del viceministro del Ministero delle Infrastrutture Edoardo Rixi e del senatore Giorgio Maria Bergesio, hanno sottoscritto la Convenzione il sindaco di Limone Massimo Riberi e, per la Provincia di Cuneo  il consigliere Vincenzo Pellegrino e per Anas, l’amministratore delegato e direttore generale Aldo ISI, accompagnato dal responsabile struttura territoriale Piemonte e VDA ANAS ing. Angelo Gemelli.

“Si tratta di un intervento fondamentale per consentire ai residenti di Limone Piemonte, Tenda e La Brigue di poter transitare durante il periodo estivo e in attesa del ripristino della viabilità ordinaria del Colle di Tenda. -  ha dichiarato il sindaco di Limone Piemonte – Ringrazio in modo particolare il vice Ministro alle infrastrutture e i suoi collaboratori, per l’attenzione costante alla nostra realtà e insieme a lui il senatore Giorgio Maria Bergesio che sostiene con costanza le nostre istanze territoriali. Un ringraziamento ad ANAS, ed in particolare all’ing. Gemelli Angelo, che oltre ad aver deliberato questo finanziamento al Comune si è impegnata a proseguire i lavori del Traforo del Colle di Tenda come da cronoprogramma.

“Siamo soddisfatti della soluzione ottenuta – sottolinea Bergesio – perché la viabilità di questa zona già ampiamente compromessa avrà un importante collegamento alternativo e permetterà ai residenti di fruire di una strada breve e indispensabile a risparmiare tempi di percorrenza e costi".

I lavori consentiranno quindi di tamponare, almeno per la stagione estiva, la chiusura del tunnel di Tenda, attraverso un collegamento di alta montagna. Limone metterà in sicurezza la sua parte di collegamento, fino al Confine di Stato, da dove parte la strada francese, quella nota come "Strada dei 50 tornanti".

Lo scorso anno era stata aperta il 3 giugno, accessibile tra le 6 e le 20 per le seguenti categorie di automobilisti: i residenti a Limone, Tenda e La Brigue; i lavoratori transfrontalieri impiegati nei predetti Comuni; gli escursionisti e i turisti con prenotazioni in alberghi e rifugi nella zona di Casterino in giornata o per la notte. 

Queste persone, ad eccezione dei turisti con prenotazione, dovevano essere muniti di lasciapassare nominativo o numerato fornito dai Comuni interessati. 

La strada, chiusa di notte, era vietata ai camper, alle roulotte, ai bus e ai veicoli di lunghezza superiore a 6 metri, di peso superiore a 3,5 tonnellate e di altezza superiore a 2,5 metri. 

Si viaggiava a senso unico alternato con un passaggio di 15 minuti ogni ora.

Non si sa, al momento, se le modalità di percorrenza, da concordare con i francesi, rimarranno le stesse. Di certo c'è che verranno eseguiti degli importanti lavori sulla parte di competenza italiana, quella che arriva sopra il rifugio Le Marmotte.

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium