/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 20 marzo 2023, 13:00

Terres Monviso Outdoor Festival. 7000 modi di incontrarsi

L’edizione 2023 - nel fine settimana che si è appena concluso - è stata un’esplosione di incontri e confronti, gusto e sport, didattica esperienziale e desiderio di condividere

Terres Monviso Outdoor Festival. 7000 modi di incontrarsi

Un anno fa le Terre del Monviso hanno ideato un nuovo evento in grado di proporre a visitatori e turisti in un unico spazio le offerte outdoor che un territorio vasto è in grado di proporre con una sola voce.

L’edizione 2023 - nel fine settimana che si è appena concluso - è stata un’esplosione di incontri e confronti, gusto e sport, didattica esperienziale e desiderio di condividere. Un momento costruito dalle persone che ogni giorno vivono la montagna e con orgoglio la raccontano in modo coeso.

Outdoor Festival è fatto di incontri e scambi tra luoghi: hanno preso parte alla manifestazione marchi, aziende ed enti provenienti non soltanto dalle Vallate che si affacciano sul Monviso ma anche da Trentino, Veneto, Lombardia, Valle D’Aosta e Liguria, oltre agli amici francesi.

I numeri

* Oltre 500 studenti dai 3 ai 18 anni, dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di secondo grado, provenienti da diverse aree del Cuneese, sono stati protagonisti insieme ai loro insegnanti della prima giornata di eventi: DidattiLand si è tradotto in un grande parco per piccoli esploratori, un crocevia di laboratori e lezioni esperienziali all’insegna dell’edutainment.

Zipline, rafting, tiro con l’arco, avventura e-bike, orienteering, arrampicata, camping in alta quota e persino un laboratorio di caseificazione di formaggi d’alpeggio. Sono soltanto alcune delle attività che chiunque ha potuto sperimentare nei due giorni successivi.

* 7000 visitatori in 3 giorni hanno dato sostanza a un modo nuovo di intendere il concetto di Salone. Non soltanto esposizione e vendita, ma soprattutto dialogo e partecipazione: Il Quartiere di Saluzzo ha saputo trasformarsi in campo base, punto di partenza per una nuova relazione tra terre alte e pianure.

* Oltre 50 giovani dai 18 anni in su impegnati a vario titolo nella costruzione del Festival, tutti gli operatori delle Porte di Valle, 7 cucine, 7 attività esperienziali, 3 itinerari da percorrere in bicicletta accompagnati da guide ciclo escursionistiche, 1 libreria interna e 3 aree conferenze.

Ora non resta che uscire dal campo base per vivere, rigorosamente outdoor, le Terre del Monviso.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium