/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 04 giugno 2023, 18:10

Tuffo nel passato al Museo del Risorgimento con il Gran Ballo in costumi d'epoca

Decine di danzatori provenienti da 60 circoli italiani si esibiranno domenica 11 giugno davanti ai visitatori

Tuffo nel passato al Museo del Risorgimento con il Gran Ballo in costumi d'epoca

Era il 1861 quando Vittorio Emanuele II proclamò l’Unità di Italia e Torino, prima capitale, si immerse in un vivace clima di festa.

162 anni dopo, lo spirito risorgimentale si riaccende, rivivendo una delle pagine più affascinanti e importanti del suo passato con il Gran Ballo del Risorgimento che per la IV° edizione sarà ospitato nel meraviglioso Museo Nazionale del Risorgimento Italiano, domenica 11 giugno alle ore 15 ed alle ore 16.30.

Decine di danzatori, provenienti da alcuni dei 60 circoli italiani della Federazione Società di Danza, daranno vita a valzer, contraddanze e quadriglie con figurazioni dei maestri di danza dell’800, trasportati dalle note delle più belle composizioni di Verdi e degli Strauss con bellissime riproduzioni di abiti da ballo ottocenteschi, crinoline, merletti ed acconciature à mode de l’époque.

«Il nostro ballo non è uno spettacolo o una pantomima storica – spiega Massimo Roso, insegnante e direttore artistico del Circolo Torinese – ma una trasposizione in chiave contemporanea di un vero ballo ottocentesco, quale momento aggregativo della società. Non una fuga nel tempo, un gioco mascherato, ma un’esplorazione delle grandi miniere di conoscenza create da generazioni di maestri di danza, messe a disposizione della collettività per una nuova Cultura di Danza».

Potranno assistere al Gran Ballo tutti i visitatori del Museo muniti di regolare biglietto di ingresso.

Per info: risorgimento.societadidanzatorinese.it

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium