/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 01 dicembre 2023, 17:24

Lear, TE Connectivity e non solo: dopo il blocco dei licenziamenti tornano le crisi aziendali. La Regione in campo con una task force

L'assessore Chiorino: “Una struttura preparata e in grado di costruire un pacchetto di misure dedicato al mondo dell’impresa e ai lavoratori”

Chiorino incontra lavoratori della Lear

Una task force della Regione scende in campo in caso di crisi aziendali

Dopo lo stop degli anni passati, legato anche (se non soprattutto) al blocco dei licenziamenti fissato per legge, in questi mesi stanno tornando a farsi sentire, anche a Torino e in Piemonte, gli effetti delle crisi aziendali: vertenze in cui si mettono a rischio centinaia di posti di lavoro.

Tanti nuovi casi all'orizzonte

C'è il caso della Lear, ma anche TE Connectivity e molti altri. Casi su cui si chiede spesso l'intervento istituzionale. Ecco perché la Regione ha deciso di dare vita a una task force di pronto intervento sulle crisi aziendali, per sostenere in maniera concreta lavoratori e imprese in difficoltà.

Un modello, quello ideato dall’assessorato al Lavoro e al Merito guidato da Elena Chiorino, che è stato analizzato in occasione dell'ultima giornata di IOLAVORO. “Quello che abbiamo fatto è stato dotare la Regione di una struttura funzionale e flessibile, preparata alla gestione delle crisi aziendali. Sono profondamente convinta che fasi così delicate vadano affrontate con visione: ecco perché abbiamo costruito un pacchetto di misure dedicato sia al mondo delle imprese che dei lavoratori” ha affermato l’assessore regionale al Lavoro e al Merito, Elena Chiorino, che ha poi ribadito la necessità di costruire in Piemonte un sistema solido, in grado di rioccupare i lavoratori coinvolti nelle crisi aziendali.

In azione dal 2019, torna di attualità

L’Unità di crisi aziendale, nata nel 2019 dalla necessità di aprire un percorso di costruzione di un servizio pubblico, ha già seguito diverse vertenze, ma diventa più che mai importante in un momento di cambiamento come quello vissuto in un periodo di profonda trasformazione come quello odierno. La strada scelta è quella di dare una risposta il più possibile declinata sul singolo caso, con un approccio operativo pratico “sartoriale”, volto a una ricollocazione dei lavoratori.

Massimiliano Sciullo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium