/ Sanità

Sanità | 03 dicembre 2023, 11:04

L'Aquilone del Mauriziano: un servizio per i piccoli dedicato anche ai grandi

Il progetto si articola in tre punti principali, con l’ambizione di rappresentare un modello di integrazione tra i dipendenti, l’utenza afferente ai servizi sanitari ed il territorio circostante

L'Aquilone del Mauriziano: un servizio per i piccoli dedicato anche ai grandi

250.000 euro per il progetto “L’Aquilone del Mauriziano: un servizio per i piccoli dedicato anche ai grandi”: questi i fondi che andranno all’Azienda Ospedaliera Ordine Mauriziano di Torino, risultata vincitrice del Bando per la realizzazione di un intervento di “Attivazione di servizi per la prima infanzia nelle aziende sanitarie piemontesi”, promosso dal Settore Politiche per le pari opportunità, diritti ed inclusione, progettazione ed innovazione sociale della Regione Piemonte.

La proposta progettuale nasce dalla necessità, da sempre molto sentita all’interno dell’Azienda Mauriziano, di attivare un asilo nido aziendale che permetta ai dipendenti di conciliare meglio la vita familiare con quella lavorativa: l’idea progettuale, già presa in considerazione in passato, era stata poi rallentata a causa degli alti costi di gestione e della scarsità di finanziamenti pubblici ed indi necessariamente accantonata durante i difficili anni della pandemia SARS-CoV-2.

In seguito alla pubblicazione del Bando di finanziamento regionale nel mese di agosto, la Direzione Aziendale (il Direttore generale dottor Maurizio Dall’Acqua ed il Direttore sanitario dottoressa Maria Carmen Azzolina) ha fortemente sostenuto la costituzione di una commissione tecnica multidisciplinare interna, coordinata dal Direttore della Neonatologia e Pediatria dottoressa Emilia Parodi, per la fase di stesura della proposta progettuale.

Il progetto si articola in tre punti principali, con l’ambizione di rappresentare un modello di integrazione tra i dipendenti,  l’utenza afferente ai servizi sanitari ed il territorio circostante:

1) la realizzazione di un servizio per la prima infanzia per i figli dei dipendenti sarà affiancata dalla disponibilità di un servizio protetto per i figli delle donne con patologia cronica (prevalentemente oncologica, immunologica / reumatologica e ginecologica), in ambiente specificamente progettato per prendersi cura dei lattanti ed occupare con attività ludico - ricreative i bambini in età prescolare, mentre le mamme sono occupate per l’esecuzione di  visite ambulatoriali e / o terapie in regime di Day Hospital;

2) la realizzazione di un servizio di integrazione tra assistenza sanitaria ed azioni di protezione sociale, in un’ottica di approccio specialistico multiprofessionale ed al contempo personalizzato e family centered per i bambini con complessità medica / bisogni speciali (necessità di accesso frequente presso la struttura ospedaliera per accertamenti / visite mediche);

3)  la riqualificazione di un grosso lotto di terreno all’interno dell’ospedale, che verrà convertito in area verde, seguendo gli specifici criteri progettuali per la costituzione dei cosiddetti “healing Gardens”, ovvero “giardini di cura”, che sarà accessibile non solo all’utenza dell’ospedale ma anche ai cittadini.

In ottemperanza alla D.G.R. n. 17-7315 del 31/07/2023, con la quale è stato approvato l’Atto di indirizzo contenente criteri e modalità per la realizzazione di interventi di promozione del welfare aziendale, il progetto mira a promuovere l'occupazione delle donne nel mercato del lavoro attraverso la creazione di strumenti ed iniziative che facilitino la conciliazione tra vita professionale e vita privata, ridurre le disparità di genere nell'accesso e nella permanenza nel mercato del lavoro ed incoraggiare politiche e misure di welfare aziendale che migliorino le condizioni di lavoro e la qualità della vita dei dipendenti.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium