/ Eventi

Eventi | 24 giugno 2024, 08:00

Più di 15 spettacoli diversi per la grande festa dei 30 anni di Burattinarte

Ad Alba dal 27 al 30 giugno ce ne sarà per tutti i gusti: dai grandi spettacoli sul palco nel Cortile della Maddalena al microteatro nello scrigno dei Lambe Lambe

Più di 15 spettacoli diversi per la grande festa  dei 30 anni di Burattinarte

Dal 27 al 30 giugno un caleidoscopio di spettacoli diversissimi affollerà il calendario della grande festa, organizzata ad Alba per il  trentennale Burattinarte.  Un autentico festival di teatro urbano, emozionante e diffuso, per coinvolgere il pubblico di ogni età e di ogni cultura.

A illustrarne i dettagli sono gli stessi Direttori artistici del Festival Claudio Giri e Consuelo Conterno, che distinguono: «Durante la 4 giorni di Alba avremo 4 filoni di spettacolo: quelli itineranti, quelli sul palco, quelli per adulti e quelli “alternativi”».

GLI ITINERANTI. «Apriremo il cartellone proprio con uno spettacolo itinerante», annunciano Giri e Coonterno: «quello di Quinta Tinta, intitolato Istantanee incursioni improvvisate, che trasformeranno il centro storico di Alba in un grande curioso e inatteso palcoscenico giovedì 27 giugno, dalle 17 alle 19. Sabato 29 giugno sarà la giornata degli spettacoli itineranti: inizieremo alle 18 con la Pu-pazza parata lungo le vie del centro. Camminando potremo incontrare anche un curiosissimo personaggio: Fausto Barile, che riunisce dentro di sé centomila storie e un incredibile mondo interiore. Ma potremo anche imbatterci nella Vedova, ovvero Madame Miseria, consorte del compianto fu Turo. Incontrarla sarà come giocare a scacchi con il destino: nessuno sa cosa ha in serbo per noi, potrebbe essere una battuta fulminante, una linguaccia, uno scherzo o una carezza gentile».

SPETTACOLI SUL PALCO. Imperdibili saranno anche gli spettacoli da palco. Ogni sera si alterneranno nel Cortile della Maddalena straordinarie compagnie italiane e straniere. Si inizia con Ortoteatro, giovedì 27 giugno, che alle 21.30 presenterà Paolino e il Po. La vita accanto al fiume può trascorrere pacifica per un esperto pescatore, abituato a rispettare gli spiriti del fiume e i suoi equilibri naturali. Ma può anche complicarsi se dei perfidi personaggi non ne hanno rispetto. Lo spettacolo vanta la regia e la partecipazione di Walter Broggini, uno dei più grandi Maestri del teatro di figura.

Doppio spettacolo venerdì 28 giugno alle 21.30 con Compagnia Follemente che presenterà La Valigia dei sogni, uno degli spettacoli più rappresentati e amati della Compagnia in Italia e all’estero e Mani in tasca, che porterà in scena Ristorante Belzebù. Claudio Giri e Consuelo Conterno anticipano: «La Valigia dei sogni è uno spettacolo, dolce e divertente, che racconta dell’incontro tra una diva mancata e un artista, giovane, tanto pieno di talento quanto di debiti. Un poetico canto d’amore in cui le risate fanno commuovere. Ristorante Belzebù, invece, racconta del disperato tentativo di aprire un ristorante all’inferno. Al diavolo Belzebù ne accadranno (è il caso di dirlo) di cotte e di crude!».

Sabato 29 giugno sul palco del Cortile della Maddalena saliranno gli artisti di Rocamora teatre portando uno straordinario spettacolo di marionette a filo: Solista. Carles Cañellas, decano dei marionettisti catalani, osannato dalla critica di tutto il mondo per la sua abilità e la sua capacità di rendere umani i burattini, presenterà uno spettacolo composto da storie e numeri di abilità, classificabile nel genere del varietà. I direttori artistici sottolineano: «Grazie alla struttura semplice e alla straordinaria perizia dell’artista, potremo godere di uno spettacolo sorprendente, adatto a tutti, in cui poesia, ilarità e umanità si uniscono, strizzando l’occhio ai buskers, gli artisti di strada -acrobati, clown, fantasisti e ballerini- realizzati con la tecnica di figura».

A chiudere gli spettacoli sul palco, domenica 30 giugno alle 21 ci sarà la compagnia Nasinsù con Crepi l’avarizia, uno spettacolo di burattini a guanto in baracca. Una commedia spassosa che farà riflettere sul fatto che la vera ricchezza non consiste nel possesso.

PIÈCE PER ADULTI. Tra gli spettacoli per adulti figurano due autentiche chicche: la prima italiana di Piccoli suicidi, in programma alle 22.45 di venerdì 28 giugno in sala Beppe Fenoglio (a biglietto) e Scoppiati di Giacomo Occhi, in scena alle 22.45 di sabato 29 giugno.

«Avremo l’occasione di assistere a due spettacoli stupendi, che stanno riscuotendo ampio successo in Europa», anticipano i Direttori artistici. «Il teatro d’oggetti viene declinato in una forma per adulti. Piccoli Suicidi è il vero gioiello della rassegna, una autentica icona del teatro d’oggetti, a cui tutti gli artisti si ispirano. Il testo è di Guido Molnar, uno dei Maestri iniziatori del teatro d’oggetti, ed è la prima volta che Rocamora teatre lo rappresenta in Italia.  In Piccoli suicidi, l’amore non consumato tra un fiammifero e un chicco di caffè, la solitudine di una compressa effervescente, rifiutata da una scatola di cioccolatini racconteranno i sentimenti umani più intensi, come l’amore, l’abbandono e la morte in chiave lieve e poetica. Mentre in Scoppiati, il bravissimo artista Giacomo Occhi racconterà con ironia la storia concreta e surreale di un palloncino gonfio d’amore».

QUELLI ALTERNATIVI. Gli spettacoli “alternativi” sono alcune delle curiosità più intriganti del trentennale. La meravigliosa trama è una produzione diretta del festival, che affronta un tema attualissimo, come quello dell’attenzione alla natura, attraverso un “teatro in natura” pensato per gli spazi urbani di parchi e giardini. A idearlo e portarlo in scena saranno i direttori artistici di Burattinarte,  Claudio Giri e Consuelo Conterno, diretti dalla eccellente Sasa Guadalupe. Lo spettacolo sarà presentato a Parco Tanaro alle 10.30 di venerdì 28 giugno e alle 18 di domenica 30 giugno. Per consentire la migliore fruizione di questa narrazione in natura è consigliabile prenotare su www.bibliotecacivicadialba.eventbrite.it

Una delle forme più curiose di teatro che avremo l’occasione di ammirare sarà quella dei Lambe Lambe. Giri e Conterno spiegano: « Questa forma d'arte affonda le sue radici nelle favelas brasiliane, dove si potevano incontrare micro-teatri per uno o due spettatori alla volta, racchiusi in una scatola. Il collettivo teatrale nasce dall’intraprendenza di diversi artisti italo svizzeri, uniti dalla forte convinzione che la cooperazione permetta di ottenere una forma di teatro completa e ricca.  Lungo via Pertinace, davanti ai negozi allestiti con marionette e burattini, troveremo sei piccoli scrigni di meraviglia. Immaginatevi un teatro racchiuso in uno spazio piccolissimo, con minuscole macchine sceniche, personaggi fantastici e luci in miniatura, pronti a svelare storie brevi ma sempre magiche e coinvolgenti. Per ammirare questi micro-spettacoli basterà scrutare attraverso uno spioncino e immergersi in un universo minuto e sorprendente».

E poi sfuggente a qualsiasi classificazione di spettacolo, ci sarà La Nuova Battaglia coi Cuscini del Melarancio: uno spettacolo gioco, generato dal pubblico, in cui ogni bambino, fratello, cugino, zio, mamma, papà o nonno sarà protagonista. Una sfida all’ultima piuma capace di strappare risate come null’altro. Da vivere fino all’ultimo lancio sabato 29 giugno alle 21 in piazza del Duomo.

Gli spettacoli di Burattinarte saranno tutti gratuiti e ad accesso libero, tranne Piccoli suicidi (a biglietto 6 €- prenotabile su https://www.ciaotickets.com/it/biglietti/spettacolo-piccoli-suicidi-rocamora-teatre)

SOSTENITORI E PARTNER

Da 30 edizioni molti enti hanno sostenuto Burattinarte, permettendo che l’incantesimo del teatro portasse felicità a tante persone.

Vorremmo ringraziare, per questa 30ª edizione: Regione Piemonte, Fondazione CRT, Fondazione CRC, Comune di Alba, Banca d'Alba, Comune di Bra, Comune di Guarene, Comune di Grinzane Cavour, Comune di Novello, Comune di Piobesi d'Alba, Comune di Murazzano, Comune di Castagnito, Circolo Cinema Vekkio, Associazione Anforianus e Comune di Santa Vittoria d'Alba,  Comitato Quartiere Scaparoni, Associazione Nel Viale, Ottica Sipario. E, ancora, l’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero per il patrocinio, e Radio Alba per la media partnership.

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium