/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | martedì 15 maggio 2018, 09:54

Torino si regala altri 600 alberi per rinforzare il proprio polmone verde

I cittadini si ritroveranno, meteo permettendo, domenica in via Gorini 50 per effettuare le operazioni di sistemazione delle piante. Altri 600 erano già stati collocati a novembre

Torino si regala altri 600 alberi per rinforzare il proprio polmone verde

Torino aumenta il suo "polmone verde". E lo fa, in particolare, domenica 20 maggio (condizioni climatiche permettendo), quando saranno piantati dai cittadini 600 nuovi alberi - che si aggiungono agli altri 600 piantati a novembre - nello spazio verde di via Gorini 50, nei pressi dell’inceneritore. L’intervento è svolto in collaborazione con i tecnici del Comune e il gruppo Badili Badola Guerrilla Gardening (Official) Turin. Appuntamento alle 10 e fino alle 13.

Piante, pale e zappe sono messe a disposizione dal Servizio Verde Pubblico della Città di Torino. Tutti i torinesi sono invitati a partecipare: chi è interessato a prendere parte a questa iniziativa, può selezionare "parteciperò" all'evento su Facebook.

Una parte degli alberi che troveranno dimora in via Gorini è stata acquistata grazie al contributo di compensazione della “carbon footprint”, dalla società IRIS srl nell’ambito del progetto di ricerca “Borealis”: un laboratorio condiviso a livello europeo da centri di ricerca di sei Paesi e finanziato dall’Unione europea (Horizon 2020, Grant Agreement n°636992) per realizzare una macchina in grado di produrre componenti metallici complessi in “produzione additiva”, ovvero con tecniche di stampa in 3D. L’intervento di Borealis prevede il contributo alla Città di Torino di seimila euro per l’acquisto e la messa a dimora di alberi, che troveranno casa in via Gorini.

“Proseguiamo, con questo secondo appuntamento, nell’opera di allestimento del bosco di mille alberi davanti all’inceneritore – ha affermato l’assessore all’Ambiente e al Verde, Alberto Unia –. Occorre superare gradualmente questo impianto per creare insieme un sistema virtuoso di economia circolare. Incrementare il numero di alberi è una necessaria azione di riappropriazione, ma è altrettanto importante agire sulle nostre scelte quotidiane per produrre sempre meno rifiuti e reimmettere in modo virtuoso gli oggetti che scartiamo in un processo di recupero”.

Questo è il quarto appuntamento di “1000 Alberi a Torino”, e segue quelli del 21 novembre 2016, in Circoscrizione 6 (lungo Stura Lazio) e del 14 maggio 2017, in Circoscrizione 8 (via Zino Zini); il primo appuntamento in via Gorini è stato il 19 novembre 2017.
Il progetto, promosso dalla  sindaca di Torino Chiara Appendino e dall’assessore all’Ambiente Alberto Unia, prevede la messa a dimora partecipata, nei prossimi cinque anni, di molti nuovi alberi in tutte le Circoscrizioni della Città.

r.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore