/ Eventi

Eventi | 10 ottobre 2018, 13:29

Davide Ferrario di "Dopo Mezzanotte" incontra il pubblico al Museo Nazionale del Cinema

Domani, 11 ottobre, dalle 9 alle 20, all'aula del Tempio, Mole Antonelliana

Davide Ferrario di "Dopo Mezzanotte" incontra il pubblico al Museo Nazionale del Cinema

Il Museo Nazionale del Cinema aderisce all’iniziativa I Luoghi della Cultura Digitale - Il patrimonio culturale nell’era di Internet (8-12 ottobre 2018), che prevede una settimana di incontri per conoscere progetti e iniziative di musei, archivi e biblioteche, al fine di promuovere lo sviluppo e la condivisione del patrimonio culturale digitale.

Per le giornate dedicate ai Luoghi della Cultura Digitale al servizio della conoscenza e dell’accessibilità, il Museo Nazionale del Cinema propone l’11 ottobre 2018 - dalle 9 alle 20 - la proiezione sui maxischermi dell’Aula del Tempio del film Dopo Mezzanotte (2004) di Davide Ferrario, quasi interamente ambientato e girato all’interno della Mole Antonelliana.

Alle 18.30 è previsto un incontro con il regista Davide Ferrario e la scenografa Francesca Bocca. Durante l’incontro sarà disponibile il servizio di interprete LIS.

Dopo le sperimentazioni di produzioni in digitale, Dopo Mezzanotte è il primo film di grande successo girato in HD con il sistema CineAlta della Sony (2002-2004), che ha consentito alla produzione di contenere enormemente i costi mantenendo un’altissima resa fotografica. Il film sarà riproposto alla Mole Antonelliana e reso accessibile anche agli spettatori con disabilità sensoriali.

Il Museo Nazionale del Cinema è luogo della Cultura Digitale al servizio della conoscenza e dell’accessibilità. Sarà infatti possibile per persone ipovedenti o non vedenti usufruire dell’audio-descrizione tramite l’app MovieReading, l’applicazione gratuita che consente di scaricare l’audio-descrizione del film sul proprio tablet o smartphone. L’audio-descrizione consiste in una traccia audio aggiuntiva, inserita all’interno delle pause tra le battute e i dialoghi del film, che esplicita tutti gli elementi strettamente visivi, quali costumi, setting, colori, espressioni facciali, caratteristiche fisiche ed azioni. Il film sarà inoltre sottotitolato per gli spettatori non udenti.

All’interno del Museo sono presenti vari supporti digitali a disposizione del pubblico per la visita: audioguida con funzione di localizzazione ai piani tramite tecnologia beacon e mappe interattive, percorso curiosità sulle opere esposte tramite QR code, QR accessibilità con audio-descrizioni e video in LIS sia per l’esposizione permanente che per le mostre temporanee; infine, didascalie digitali al piano dell’Archeologia del Cinema con funzioni di zoom, ingrandimento e contrasto per una migliore fruizione delle opere. 

Il film e l’incontro sono compresi nel biglietto di ingresso al Museo alla tariffa speciale di 5 euro.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium